Comune di Crotone, liquidati i contributi per l’assistenza specialistica agli alunni con diversa abilità

L’ente, fa sapere l’assessore Via, ha anche recuperato le somme residue non impegnate lo scorso anno a causa dell’emergenza Covid. Da lunedì, inoltre, partirà il servizio della mensa scolastica per circa 750 bambini

di Redazione
15 ottobre 2021
12:00

L’amministrazione comunale di Crotone ha proceduto a liquidare a favore degli istituti scolastici cittadini le somme per il servizio di assistenza specialistica per gli alunni con diversa abilità, così come previsto dalla Legge Regionale 27/1985. A renderlo noto, in una nota stampa, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Rachele Via.

I contributi per l’assistenza specialistica per gli alunni con diversa abilità

«Si tratta di contributi – precisano da piazza della Resistenza - per sostenere interventi finalizzati a facilitare la frequenza e l’apprendimento presso gli istituti scolastici di alunni con diversa abilità. Gli istituti scolastici, infatti, potranno emettere bandi per l’individuazione delle professionalità che affiancheranno gli alunni».


Nella nota viene, inoltre, evidenziato che «l’amministrazione non solo ha liquidato, come prevede la normativa regionale il 70% del finanziamento previsto - il restante 30% sarà corrisposto su presentazione di rendiconto a cura dell’Istituto Scolastico -, ma ha recuperato, per ampliare il servizio, le somme residue non impegnate lo scorso anno a causa della emergenza pandemica».

Parte il servizio mensa

Via fa sapere anche che dal prossimo lunedì 18 ottobre partirà il servizio di mensa scolastica nelle scuole cittadine di competenza dell’amministrazione comunale. L’assessore rende noto che sono 750 i bambini che usufruiranno del servizio e che i pasti previsti per l’anno scolastico 2021-2022 sono 90 mila, con un aumento di circa 8000 pasti rispetto allo scorso anno.

«Il dato conferma che il servizio mensa è apprezzato dai genitori. Ringrazio gli uffici per il lavoro svolto e la disponibilità mostrata nei confronti dell’utenza fornendo loro informazioni ed indicazioni per l’accesso al servizio stesso» commenta Via.

Il Comune ha anche «richiesto ai fornitori di privilegiare la qualità dei prodotti e il rispetto dell’equilibrio alimentare dei ragazzi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top