Presa di posizione

Giovane pestato a Crotone, la Provincia: «Ci costituiremo parte civile nel processo»

La decisione dell'ente anche per l'aggressione subita dall'ex maresciallo Francesco Coco: «Dobbiamo andare oltre la vicinanza e l’emotività del momento»

91
di Redazione
17 agosto 2022
14:47

L'amministrazione provinciale di Crotone si costituirà parte civile nei processi per le aggressioni al maresciallo Francesco Coco e a Davide Ferrerio. È quanto comunica lo stesso ente in una nota. «La violenta aggressione subita da Davide e qualche settimana fa dal maresciallo Francesco Coco, così come ogni forma di violenza, di sopraffazione, di disprezzo delle leggi e delle più comuni regole del vivere civile e in comunità, richiedono, come già detto e scritto, una riflessione attenta, accurata, non estemporanea o condizionata dall’emotività del momento».

Per la Provincia è necessario «andare oltre la vicinanza, che è atto sentito e anche dovuto soprattutto da parte di chi guida ed amministra la cosa pubblica ed ha per questo responsabilità morale innanzitutto nei confronti delle proprie comunità. Ed è per queste ragioni che la presenza voluta e convinta dell’amministrazione provinciale al consiglio straordinario convocato a Roccabernarda, ed alla fiaccolata per Davide, devono essere solo un passo di un percorso più ampio che vede e vedrà la Provincia di Crotone costituirsi parte civile nel procedimento contro i responsabili dell’aggressione al maresciallo Coco e al giovane Davide Ferrerio».


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top