Imponimento, resta in carcere l'ex consigliere regionale Stillitani

Il gip di Vibo emette la misura cautelare anche per Emanuele Stillitani, per l’ex consigliere comunale di Vibo Francescantonio Tedesco e altri cinque indagati. Il gip di Catanzaro ne scarcera quattro

33
di Giuseppe Baglivo
24 luglio 2020
20:14

Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Marina Russo, non ha convalidato il fermo della Dda di Catanzaro in relazione all’operazione antimafia “Imponimento” esaminando la posizione di sette fermati per i quali ha però emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere.

 

Restano, pertanto, detenuti: Francescantonio Stillitani, 67 anni, di Pizzo, imprenditore ed, ex sindaco di Pizzo ed ex consigliere ed assessore regionale; Emanuele Stillitani, 65 anni, di Pizzo (imprenditore fratello di Francescantonio); Francescantonio Tedesco, 52 anni, di Vibo, residente a Ionadi, architetto ed ex consigliere comunale di Vibo; Massimo Gugliotta, 31 anni, di Curinga; Daniele Prestanicola, 38 anni, di Maierato; Giuseppe Ruccella, 39 anni, di Filogaso; l’ex sindaco di San Gregorio d’Ippona Filippo Ruggiero, 63 anni; Domenico Tripodi, 53 anni, di Portosalvo.

 

Il gip si è al contempo dichiarata funzionalmente incompetente (essendo i reati aggravati dalle modalità mafiose) ed ha quindi trasmesso gli atti alla Dda di Catanzaro che avrà ora venti giorni di tempo per chiedere al gip distrettuale una misura cautelare.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio