Scorta revocata a Capitano Ultimo, l'Usb scende in piazza a Catanzaro

VIDEO | Accanto ai vigili del fuoco aderenti al sindacato anche la senatrice M5S Bianca Laura Granato: «Non dobbiamo lasciare soli gli uomini che lavorano per lo Stato»

245
di Rossella  Galati
1 settembre 2018
12:49

Annullare la revoca della scorta al colonnello dell'arma dei carabinieri Sergio De Caprio, noto come Capitano Ultimo, l'uomo che nel 1993 riuscì ad arrestare Totò Riina: è quello che chiedono i lavoratori dei vigili del fuoco aderenti all'Unione Sindacale di Base da piazza Prefettura a Catanzaro. Per l'Usb chi lavora per lo Stato deve essere tutelato e la manifestazione odierna serve anche per rivendicare i diritti di tutti i lavoratori: «Noi siamo scesi in piazza per far sì che non venga tolta la scorta al colonnello De Caprio - ha affermato Giancarlo Silipo, del coordinamento regionale Usb dei Vigili del Fuoco - ma anche per contrastare ogni forma di mafia nei luoghi di lavoro».  Accanto all'Usb anche la senatrice pentastellata Bianca Laura Granato: «Il colonnello Ultimo ha servito lo Stato con onore, è un eroe nazionale e in questo momento in cui stanno venendo alla luce alcuni aspetti inquietanti della trattativa Stato-mafia, la sua presenza è fondamentale per noi e la sua persona deve essere tutelata. Mi auguro che ci sia una svolta entro giorno 3 settembre. Non dobbiamo assolutamente lasciare soli gli uomini che hanno servito lo Stato».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio