Il personaggio

Luca Marino, quando il mondo del cinema italiano sa di Calabria!

Una figura emergente che dal 2014 è amministratore della Indaco-produzioni per il cinema. In pochi anni di attività Marino ha già centrato diversi obiettivi, e nel frattempo ci sono film in lavorazione

205
di Redazione
22 agosto 2022
22:00

C’è una figura emergente nel mondo del cinema italiano. È quella del calabrese Luca Marino, dal 2014 amministratore della Indaco– Produzioni per il cinema, una giovane e dinamica società che si propone di promuovere e sviluppare progetti artistici e cinematografici.

Nata dalla passione per il cinema, la Indaco lavora con l'obiettivo di diversificare le produzioni mantenendo alto il livello della qualità dei contenuti.

Luca Marino in pochi anni di attività ha già centrato diversi obiettivi. Intanto ci sono film in lavorazione: Paradiso di Giulio Mastromauro, il Vuoto di Giovanni Carpanzano. 


Importante ricordare il successo dei film usciti nel 2021: L’Afide e la Formica di Mario Vitale. Poi un corto del 2020: Inverno di Giulio Mastromauro e nel 2018 BISMILLAH di Alessandro Grande. 

In Luca Marino nella produzione di film/cortometraggi prevale una forte valenza sociale (per cui ha vinto numerosi riconoscimenti tra i quali due prestigiosi  David di Donatello rispettivamente uno per ogni corto prodotto). Come per esempio "L'afide e la formica" (uscito lo scorso anno con Beppe Fiorello, Valentina Lodovini, Alessio Praticó, Nadia Kibout e la talentuosa Cristina Parku al suo primo debutto) che racconta la storia di un'adolescente musulmana, chiusa nella sua solitudine, finché un giorno l'insegnante di educazione fisica non le propone di partecipare a una maratona. Insieme, lei vittima di pregiudizi e lui ex corridore schivo e depresso, riusciranno a vincere la corsa più importante della loro vita.

Qualche giorno fa, la pellicola ha vinto il Premio Film Inclusivo all'Italian Black Movie Awards. 

Anche Roma Lazio Film Commission ha assegnato il Premio Film Inclusivo a L'afide e la formica, diretto dal regista Mario Vitale e prodotto per Indaco Film, in collaborazione con Rai Cinema e il contributo del Ministero dei Beni Culturali e della Calabria Film Commission, da Luca Marino. Questa la motivazione data dalla giuria: «Per la sua capacità di mostrare una Calabria multietnica, dove ogni diversità umana viene raccontata con dignità. E per la capacità della fotografia di esaltare le sfumature e le particolarità che vanno a raccontare una Calabria dal sapore universale».

Da aggiungere che nel corrente mese di agosto risulta  tra gli unici tre produttori italiani selezionati da Istituto Luce Cinecittà ial Festival di Locarno per il programma Match Me! Un incontro con 32 produttori provenienti da tutto il mondo.

Inoltre, grazie ad un bando vinto nell'ambito del Pnrr, la Indaco di Luca Marino sta ideando la piattaforma di social cinema, Kinemarket, per garantire l'incrocio tra la domanda e l'offerta dei registi emergenti e per favorire la fruizione di cortometraggi e documentari in ambito scolastico.

Luca Marino, nel 2019 come produttore associato con Groenlandia Group, produce il nuovo video clip di Vinicio Capossela "Il povero Cristo" per la regia e fotografia di Daniele Ciprì con Marcello Fonte, Rossella Brescia ed Enrique Irazouqui. Sempre nel 2019 produce due cortometraggi in distribuzione nel 2020. Inverno per la regia di Giulio Mastromauro, con Zen Movie, Diero Film, Wave Cinema con il sostegno di Rai Cinema e Calabria Film Commission distribuito in Italia e nel mondo da Zen Movie. Iddhu per la regia di Luigi Pironaci col il sostegno di Calabria Film Commission distribuito in Italia e nel mondo da Zen Movie.

Il cortometraggio ‘Inverno’ si aggiudica il premio David di Donatello 2020 come migliore cortometraggio italiano ed oltre 100 premi in tutto il mondo tra i quali la corsa agli OSCAR awards 2021.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top