VIDEO CONSIGLIATI

La discarica di Celico e il giornalista Rondinella
di Pasquale Motta
161 condivisioni

Lo sgradevole episodio del quale è rimasto vittima il nostro Pietro Comito mentre svolgeva il suo lavoro presso la discarica di Celico, ad opera di un sedicente consulente della comunicazione e giornalista, mi costringe, per l’ennesima volta, a segnalare al nostro Ordine professionale e al nostro Sindacato, ahimè inascoltato, la pericolosa deriva che sta prendendo la professione giornalistica. Anche perché il soggetto in questione continua a delirare sui social

Il procuratore Gratteri
di Pasquale Motta
1680 condivisioni

Essere solidali come cittadini con la grande azione giudiziaria messa in campo dal procuratore Gratteri diventa necessario e urgente, quasi un dovere civico, per impedire che la discussione venga intorbidita da ragionamenti fuorvianti. La ‘ndrangheta non si sconfigge solo con la repressione ma, soprattutto, con la forza di una presa di coscienza collettiva. Appuntamento il 18 gennaio a Catanzaro

Cosenza, Iole Santelli e Mario Occhiuto
di Pasquale Motta
5880 condivisioni

Il fallimento finanziario dell’ente bruzio rappresenta l’epilogo del modello politico e amministrativo del sindaco e della vicesindaca, quest’ultima, anche coordinatrice regionale di Forza Italia. Un debito di oltre 350 milioni di euro che lascia in ginocchio una città. Un crollo finanziario che peserà sulle spalle dei cittadini e rappresenta una seria ipoteca sul futuro delle nuove generazioni

La caduta degli Occhiuto tra questioni giudiziarie, supponenza e dilettantismo politico
di Pasquale Motta
119 condivisioni

La Lega affonda la velleità del sindaco di Cosenza di diventare il candidato del centrodestra unito. Epilogo prevedibile e quasi scontato. L’architetto “prestato” alla politica liquida la sua vicenda giudiziaria come la conseguenza delle denunce dei suoi nemici e accusa Salvini di essere garantista a fasi alterne. Tuttavia, difficile immaginare che accuse che vanno dalla bancarotta fraudolenta al riciclaggio trasnazionale possano essere solo la conseguenza della vendetta di qualche nemico

Il destino di Oliverio nelle mani di Adamo. La Calabria invece in braccio a Maria
di Pasquale Motta
284 condivisioni

Chi conosce la geografia interna della sinistra calabrese sa benissimo che la strategia politica è appannaggio di Nicola Adamo. Il governatore senza la capacità tattica di quello che oggi è considerato il  presidente ombra della regione sarebbe naufragato non in mare aperto ma in uno dei laghi minori della Sila. Guerre, spaccature, divisioni, sconfitte clamorose alla fine della fiera hanno sempre fruttato alla tribù dell'ex parlamentare postazioni istituzionali di prestigio

Lega, Matteo Salvini
di Pa. Mo.
557 condivisioni

Il Parlamento, la politica internazionale e le relazioni con l’Europa non si possono trattare con lo stesso metro di misura con il quale si mangia polenta in una festa della Lega lombarda nella Val Seriana. Salvini è morto di provincialismo. Tutto qua. Se dobbiamo dare la colpa della pazza crisi ferragostana ai poteri forti delle cancellerie europee, considerato il background del “capitano”, non devono aver fatto un grande sforzo per buttarlo giù dal podio