VIDEO CONSIGLIATI

Cosenza, Iole Santelli e Mario Occhiuto
di Pasquale Motta
5900 condivisioni

Il fallimento finanziario dell’ente bruzio rappresenta l’epilogo del modello politico e amministrativo del sindaco e della vicesindaca, quest’ultima, anche coordinatrice regionale di Forza Italia. Un debito di oltre 350 milioni di euro che lascia in ginocchio una città. Un crollo finanziario che peserà sulle spalle dei cittadini e rappresenta una seria ipoteca sul futuro delle nuove generazioni

La caduta degli Occhiuto tra questioni giudiziarie, supponenza e dilettantismo politico
di Pasquale Motta
119 condivisioni

La Lega affonda la velleità del sindaco di Cosenza di diventare il candidato del centrodestra unito. Epilogo prevedibile e quasi scontato. L’architetto “prestato” alla politica liquida la sua vicenda giudiziaria come la conseguenza delle denunce dei suoi nemici e accusa Salvini di essere garantista a fasi alterne. Tuttavia, difficile immaginare che accuse che vanno dalla bancarotta fraudolenta al riciclaggio trasnazionale possano essere solo la conseguenza della vendetta di qualche nemico

Il destino di Oliverio nelle mani di Adamo. La Calabria invece in braccio a Maria
di Pasquale Motta
284 condivisioni

Chi conosce la geografia interna della sinistra calabrese sa benissimo che la strategia politica è appannaggio di Nicola Adamo. Il governatore senza la capacità tattica di quello che oggi è considerato il  presidente ombra della regione sarebbe naufragato non in mare aperto ma in uno dei laghi minori della Sila. Guerre, spaccature, divisioni, sconfitte clamorose alla fine della fiera hanno sempre fruttato alla tribù dell'ex parlamentare postazioni istituzionali di prestigio

Lega, Matteo Salvini
di Pa. Mo.
557 condivisioni

Il Parlamento, la politica internazionale e le relazioni con l’Europa non si possono trattare con lo stesso metro di misura con il quale si mangia polenta in una festa della Lega lombarda nella Val Seriana. Salvini è morto di provincialismo. Tutto qua. Se dobbiamo dare la colpa della pazza crisi ferragostana ai poteri forti delle cancellerie europee, considerato il background del “capitano”, non devono aver fatto un grande sforzo per buttarlo giù dal podio

Processioni in mano ai malandrini? La Chiesa allontani i “Don Abbondio” dalle parrocchie
di Pasquale Motta
315 condivisioni

Se si arriva a tollerare che gaglioffi, capi bastone e pregiudicati abbiano diritto a portare le Madonne, con la motivazione che la Beata Vergine è di tutti, o come principio di accoglienza cristiana, significa che il verme sta consumando la mela dall’interno con tutto il suo carico di marciume. La cosa più grave è che tali giustificazioni molto spesso siano espresse dagli stessi parroci. Ciò inevitabilmente aggrava la malattia sociale

Crisi, la partita in mano a dilettanti allo sbaraglio e alle convenienze dei capi bastone
di Pasquale Motta
39 condivisioni

Come avrebbe detto il divin Giulio, la rimessa in gioco tocca all’arbitro. Nel nostro sistema istituzionale è il presidente della Repubblica. E sul Colle più alto non risiede un’interventista come Giorgio Napolitano, nè un picconatore come Francesco Cossiga, nè un movimentista come Sandro Pertini. C’è Sergio Mattarella, un morigerato notaio democristiano, uomo politico che si è formato nella gestione delle crisi della prima Repubblica

De Felice e Oliverio
di Pasquale Motta
88 condivisioni

VIDEO | A quasi una settimana dallo scoppio del caso il presidente del Cda Sacal non ha ritenuto di chiedere scusa per il disagio provocato ai passeggeri. Se da mesi un ex prefetto della Repubblica e un presidente della Regione con un quarantennio di esperienza amministrativa sulle spalle non riescono ad attivare un semplice punto d’informazione turistica, sorge spontaneo chiedersi: siamo sicuri che questo assetto istituzionale e manageriale sia adeguato a far sopravvivere la nuova realtà degli scali aereoportuali calabresi?

Il dottor Pasquano e Oliverio
di Pasquale Motta
106 condivisioni

La difesa del governatore appare fuorviante rispetto al problema politico che pone la vicenda. Per una volta, dunque, lasciamo perdere i risvolti penali. Era giusto e utile spendere 100mila euro per finanziare un evento di costume, con l’obiettivo di promuovere la Regione? Un evento, tra l’altro, nel quale protagonista non era la Calabria ma il suo presidente? Il nocciolo della vicenda sta tutto dentro questo paradosso

Assemblea Pd, nessun via libera a Oliverio: lo vuole solo una ristretta cerchia di notabili
di Pasquale Motta
141 condivisioni

All’hotel San Francesco di Rende, è andata in onda una rappresentazione della Calabria che non ha rispondenza con la realtà. Nessuno si è chiesto, oppure ha chiesto conto al governatore e ai suoi generali e colonnelli dei disastri elettorali di questi ultimi 5 anni o dei sondaggi che individuano proprio nella candidatura di Oliverio il massimo punto di debolezza per la ripresa del centrosinistra. I musicanti del Titanic, Enza Bruno Bossio, Adamo, Romeo e tutti gli altri, continuano a suonare la marcia di Radetzky mentre stanno sprofondando negli abissi

Il presidente Mario Oliverio
di Pasquale Motta
1583 condivisioni

Gli esiti di un sondaggio Swg commissionato dal partito nazionale per l’Umbria, l’Emilia Romagna e la Calabria rivelerebbero risultati rovinosi se il centrosinistra riproponesse la candidatura dell’attuale presidente della Regione. Il segretario nazionale sembrerebbe deciso a risolvere il “caso” Calabria prima delle ferie