• Destinazioni
  • Eventi
  • Food
  • Storie
  • Evento Tropea
103
di Serena Laterza
9 agosto 2022
06:30

Storia, tradizioni e costumi rivivono nei musei: ecco dove fare tappa in Calabria

Cultura, usi e costumi prendono vita in alcuni dei musei della Calabria. Ecco alcune delle esposizioni originali dove fare assolutamente tappa

Destinazioni

Non c’è paese o città della Calabria che non possiede un tesoro da scoprire, visitare, godere e valorizzare, come una piazza, una chiesa, una fontana, un museo, dove rivivere la storia e le origini della nostra regione. Proprio questi ultimi, i musei, rappresentano un patrimonio culturale inestimabile, dove rivivere non solo la storia, ma anche la cultura e le tradizioni che caratterizzano il territorio, dai suoi usi e costumi alle sue eccellenze enogastronomiche. A tal proposito, la Calabria riserva numerose esposizioni originali in tutta la regione, dei veri e propri gioielli nascosti che meritano di essere scoperti, visitati e valorizzati, trasformando un weekend o una vacanza in un pacchetto completo tra relax, arte e cultura. Ecco quali sono i cinque musei di tradizione dove fare assolutamente tappa in Calabria: il Museo della Liquirizia Giorgio Amarelli a Rossano (CS), il Museo del Costume Tradizionale a Tiriolo (CZ), il Museo del Cedro a Santa Maria del Cedro (CS), il Museo del peperoncino a Maierà (CS) e il Museo Carrozze a Cosoleto (RC).

3 di 4
3

Il percorso agro, mistico, sensoriale del Museo del Cedro

Altra tappa imperdibile è la visita al Museo del Cedro, nel cosentino, a Santa Maria del Cedro, voluto e gestito dal Consorzio del cedro di Calabria, presso lo storico opificio del XV-XVI secolo, conosciuto come il “Carcere dell’Impresa”. Un percorso agro, mistico, sensoriale, che ha come obiettivo principale quello di diffondere la coltura-cultura del Cedro nel mondo: un agrume antichissimo, che affonda le sue radici nell’età classica e nel culto mistico della religione ebraica e che oggi trova il suo habitat ideale sulla Riviera dei Cedri, nella parte Nord Occidentale della Calabria Tirrenica.

La prima parte del museo è sviluppata in un percorso artistico ricco di pannelli ceramici, dove è illustrata la storia del cedro, tra riferimenti al mondo biblico e alle tradizioni ebraiche, oltre alle citazioni letterarie legate all’agrume, da Boccaccio a D’Annunzio. La seconda parte del percorso conduce all’area archeologica legata al sito di Laos, colonia della Magna Grecia, durante il quale è possibile assistere alla proiezione del documentario realizzato dalla RAI dedicato alla storia del cedro nella riviera e la sua valenza nella cultura ebraica. A corredare la visita, per un’esperienza unica e indimenticabile, sono le degustazioni delle diverse specialità al cedro, tra cui il liquore, l’olio, il frutto candito, la marmellata e l’estratto naturale dell’agrume. Tutte specialità che è possibile acquistare, tra cui anche la vasta linea di cosmesi naturale al cedro. Durante il corso dell’anno, il museo ospita mostre temporanee ed eventi culturali, oltre a visite guidate, incontri con cedricoltori e degustazioni dei migliori prodotti artigianali a base di Cedro.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top