Il problema di una vasta area di personaggi del centrismo in salsa calabra è quello di trovare una ricollocazione possibilmente in uno schieramento che superi lo sbarramento del 3%. Il tentativo, per la verità abbastanza disperato, di Chiappetta e Pacenza va verso questa direzione. Piero Aiello, Baldo Esposito e Giovanni Bilardi stanno con AP e Gentile
Condividi
di Pasquale Motta
Antonio Gentile

VIDEO CONSIGLIATI

Il ministro Delrio e il ministro Minniti
Condividi
Un’azione di governo efficace e un’azione politica realista, giorno dopo giorno stanno facendo crescere il ruolo di Minniti nel panorama politico nazionale e internazionale, una crescita direttamente proporzionale alla crescita di diffidenze, sospetti, invidie, soprattutto, in quella cerchia di personaggi definito il cerchio magico che si era strutturato intorno a Matteo Renzi
Benvenuto a bordo direttore Melia
di Pasquale Motta
Condividi
L’arrivo di Pietro Melia, non si può che salutare come l’arrivo di un comandante esperto e dal grande bagaglio relazionale e professionale. Saremo una sola cosa, ci muoveremo come un solo motore. Siamo una grande squadra e come dice spesso il nostro editore, non ci fermerà nessuno e, aggiungo, sentirete parlare di noi ancora per molto. Benvenuto a bordo, direttore Melia. Buon lavoro a tutti noi
Ernesto Magorno ed Enzo Ciconte
di Pasquale Motta
Condividi
Il segretario calabrese dei democrat ha messo in atto un capolavoro di idiozia politica fin dall’inizio; liquidando l’ipotesi di un sostegno a Nicola Fiorita, liquidando l’accordo con Piero Aiello. Da Catanzaro, al Pd è arrivato un segnale chiaro: l’elettorato, la base del centrosinistra, è stanco di notabili e notabilati, è stanco di ingegnerie tattiche
Le contestazioni a Minniti all’Unical? Schizofrenia sociale e politica
di Pasquale Motta
Condividi
Una certa sinistra, radicale e salottiera, lo accusa di essere “fascista”, per la norme sulla sicurezza e per quelle sull’immigrazione. E poi, una certa destra populista, invece, lo accusa di essere comunista per essersi dichiarato favorevole allo Ius soli. Proteste schizofreniche. Proteste fuori luogo. Ipocrisie intellettuali.
Direzione nazionale PD, Minniti sempre più leader e Pd calabrese sempre più a pezzi
di Pasquale Motta
Condividi
La delegazione dell’area Renzi/Martina a Roma non si è mai riunita per approntare una strategia comune. Ognuno ha giocato per se. Il risultato, almeno sotto l’aspetto numerico è sotto gli occhi di tutti. Al netto dunque, di alcune grottesche piroette da circo, spacciate per profetiche, quanto sempliciotte analisi giornalistiche, il Pd che viene fuori da questa vicenda politica, è un Pd fragile, dilaniato da lotte personalistiche e senza prospettiva futura.
Minniti, Guccione, Oliverio e Magorno
di Pasquale Motta
117 condivisioni
In queste ore c’è stato il tentativo di far passare il dato delle primarie come una sconfitta per Oliverio. I numeri però sono chiari e rendono evidente un dato incontrovertibile: senza l’apporto oliveriano, la mozione Renzi in Calabria avrebbe registrato un flop pauroso. Il resto sono magheggi interpretativi, semplicistici e puerili
“25 aprile 2017, la Calabria ancora in attesa di essere liberata da se stessa”
di Pasquale Motta
Condividi
In Calabria abbiamo bisogno di resistenza e liberazione. Dobbiamo liberarci dalla cultura del vittimismo. Liberarci dalla retorica antimafia. Liberarci dal professionismo antimafia amorale. Liberarci dalla cultura minoritaria della politica. Liberarci dal moralismo e dai moralisti di convenienza. Liberarci della cultura della subalternità economica, politica e sociale. Liberarci dai demagoghi della politica. Liberarci dagli illusionisti dell’imprenditoria
Quale proposta viene fuori dai congressi di circolo del Pd?
di Pasquale Motta
Condividi
I congressi riservati agli iscritti sono solo un’alchimia per convincere gli iscritti del Pd che contano ancora qualcosa, in realtà, non contano assolutamente nulla. Che fine hanno fatto i temi e i dilemmi che hanno determinato la sconfitta del referendum del 4 dicembre 2016? Dove sono stati discussi e indagati?
Cosenza, Pedace
di Pasquale Motta
Condividi
La notizia positiva arriva dalla montagna ai piedi della Sila, alle porte di Cosenza, nasce un nuovo comune: Casali del Manco. La notizia negativa, invece, arriva dal mare, e non a causa di nuove invasioni turche o saracene, ma a causa degli indigeni. A Ricadi, infatti, è successo l'imprevedibile, ha perso il Sì