Renzi: ’Votate Oliveiro, la Calabria non è solo terra di ’ndrangheta’

Il premier ieri a Cosenza per chiudere la campagna elettorale di Mario Oliverio. Fuori le contestazioni, dentro le ovazioni, soprattutto per lo stesso Oliverio.

di redazione
22 novembre 2014
10:04

Cosenza - "Non bisogna accettare che la Calabria sia considerata terra di 'ndrangheta - ha dichiarato Renzi -è una cosa schifosa che i politici nazionali si ricordino di questa regione solo in campagna elettorale. L'Italia non riparte se non riparte il sud e quindi la Calabria. Sarà il caso che l'inaugurazione della autostrada Salerno Reggio avvenga sotto tono? La A3 è costata all'Anas più di quanto sia costata la sonda Curiosity che la Nasa ha mandato su Marte".


"Da presidente del Consiglio ho preso l'impegno di essere presente ogni tre mesi - ha aggiunto - le porte di Palazzo Chigi sono sempre aperte per chi porta progetti che mirano al cambiamento radicale. Vi chiedo di non lasciare Oliverio da solo. Domenica votando per lui e per il Pd dovete pensare che votate per chi non lo può fare, per i vostri figli, affinché possano avere la possibilità di restare in Calabria. Questa è la volta buona".



Oliverio - Il comizio è stato aperto dal discorso di Mario Oliverio, che ha voluto rivendicare la vittoria alle primarie, anche per ribadire la sua distanza dal 'renzismo' integralista, ma ha ringraziato il premier per le attenzioni riservate alla Calabria, in questi mesi e nelle ultime settimane. E infine ha presentato le priorità del suo programma.


"Ci presenteremo con proposte su cui chiedere collaborazione - ha dichiarato Oliverio - tra queste tre saranno le priorità: il porto di Gioia Tauro, il riassetto e la difesa idrogeologica, la valorizzazione e messa in rete dei beni culturali. Senza dimenticare le emergenze del mondo del lavoro".

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top