Palazzo Campanella

Seduta lampo del Consiglio: approvati tutti i punti. Orsomarso: «L’A2 libera dalle interruzioni dal 15 luglio»

VIDEO | Dall’assemblea parere positivo anche alle modifiche al regolamento di Palazzo Campanella, e alle proroghe per le strutture socio educative e per il trasporto pubblico locale (ASCOLTA L'AUDIO)

28
di Claudio Labate
30 giugno 2022
17:39

Il Consiglio regionale ha approvato le modifiche al Regolamento della massima assise della Calabria che si riferiscono alla composizione dei gruppi, alla semplificazione del nome della Commissione contro il fenomeno della ‘ndrangheta e ai criteri di convocazione della Giunta delle elezioni – che oggi ha eletto Giuseppe Neri alla presidenza - che non può essere convocata se non sono indicati tutti i componenti da parte di ogni gruppo consiliare.

Il via libera (con opposizioni astenute) è arrivato anche per la "Modifica delle disposizioni transitorie sui requisiti strutturali e organizzativi delle strutture socio-educative per la prima infanzia. Proroga del termine di adeguamento".


Giovanni Arruzzolo (Fi) ha spiegato che la richiesta di proroga viene avanzata anche in considerazione della riforma del sistema integrato di educazione e istruzione (da 0 a sei anni) istituito con il decreto legislativo 13 aprile 2017, n.65. «Rideterminando il nuovo termine per l'adeguamento al 30 giugno 2023, si rende necessario che il regolamento attuativo 23 settembre 2013, n. 9, previsto dall'art. 10 e approvato con delibera della Giunta regionale n. 313/2013, tenuto conto che risale a ben 9 anni fa, fissi termini allineati ed aggiornati alla data di entrata in vigore della presente legge».

Pertanto, ha aggiunto il capogruppo di Forza Italia, «si rende necessario disporre l’allineamento di tutti i termini previsti anche nelle disposizioni transitorie, altrimenti si vanificherebbero le modifiche apportate ai termini di legge, precisando poi che l’attuazione della normativa contenuta nel progetto di legge non comporta nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale».

Stesso destino nella votazione per la “Modifica alla legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35 (Norme per i servizi di trasporto pubblico locale)”.

Giuseppe Neri (FdI), oggi eletto anche alla presidenza della Giunta delle elezioni, ha spiegato che «la Legge Regionale 31 dicembre 2015, n. 35 “Norme per i servizi di trasporto pubblico locale”, all’art. 9 Programma pluriennale del Trasporto Pubblico Locale, prevede che la Giunta regionale, sentito il parere dell’Art-Cal e del Comitato della mobilità, approvi il Programma pluriennale del trasporto pubblico locale entro novanta giorni dall’approvazione del bilancio pluriennale di cui all’articolo 4 della legge regionale 4 febbraio. In ottemperanza al suddetto articolo della norma regionale, la Giunta Regionale ha approvato con deliberazione n. 402 del 28 agosto 2019 il Programma pluriennale del Trasporto Pubblico Locale 2019/2021, integrato con successiva D.G.R. n. 35 del 9 aprile 2020. Con la presente norma si intende prorogare per l’anno 2022 la validità di quanto previsto per l’anno 2021 dal Programma pluriennale del Trasporto Pubblico Locale 2019/2021 attualmente in vigore, fino all’approvazione del successivo programma triennale».

Tavernise (M5s) sostiene che non servono più proroghe ma certezze, annunciando l’astensione sul punto; l’assessore Fausto Orsomarso spiega che si tratta di una proroga tecnica e già nei prossimi giorni ci saranno corse aggiuntive per collegare i tre aeroporti calabresi alle località turistiche che registrano già il sold out. L’assessore dà anche un’altra notizia che riguarda la viabilità assicurando che da contatti avuti con Anas l’autostrada A2 sarà liberata dalle interruzioni a partire del prossimo 15 luglio.

Autostrada e servizi

Intanto, la stessa Anas sta consegnando in queste ore tutti i nuovi servizi. Nel dettaglio, lungo il tratto calabrese dell’ A2 “Autostrada del Mediterraneo”, sono stati eseguiti interventi di ristrutturazione di 10 aree adibite ai servizi igienici, di cui sette in capo ai concessionari delle stazioni e tre realizzati direttamente da Anas.

Le attività sono state completate nelle prime sette stazioni di servizio di Frascineto est, Tarsia est ed ovest, Lamezia est , Villa San Giovanni ovest, Pizzo est e Rosarno ovest.

Nelle altre tre aree di servizio, di Frascineto ovest, Rogliano ovest ed est, i lavori di ristrutturazione sono in fase di completamento e si prevede la conclusione entro la prima decade di luglio 2022.

Gli interventi hanno riguardato in particolare la riparazione e revisione degli impianti idraulici e di illuminazione, la tinteggiatura delle pareti, la sostituzione dei sanitari e di accessori vari, la riparazione di piastrelle e pavimentazione.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top