Diamante, si costituisce il killer di Ciccio Augieri

Svolta nelle indagini dell’omicidio del giovane accoltellato all’alba dello scorso 22 agosto. Fermato 19enne

di Marco  Lefosse
27 agosto 2018
11:30

Si è costituito presentandosi al carcere di Napoli Secondigliano il 19enne di Napoli indiziato di essere l’autore dell’omocidio di Francesco Augieri, accoltellato a morte all’alba dello scorso 22 agosto a Diamante. Il ragazzo, che nel tardo pomeriggio di ieri si è presentato spontaneamente presso la casa di reclusione partenopea, presentava delle evidenti ferite al volto, segno evidente di un suo pieno coinvolgimento nella lite divampata per futili motivi nelle vie antistanti il centro storico della cittadina tirrenica. Il giovane napoletano, in realtà, era stato identificato già da alcuni giorni e gli inquirenti erano sulle sue tracce. Da quella tragica giornata i Carabinieri della Compagnia di Scalea, coordinati dalla Procura della Repubblica di Paola, hanno lavorato ininterrottamente per consegnare alla giustizia il responsabile del mortale accoltellamento del giovane cosentino e del ferimento di un altro 28enne. Un lavoro impegnativo di indagine sviluppato attraverso una certosina ricerca di tutti i possibili testimoni, che ha consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e di raccogliere inconfutabili elementi a carico del ragazzo costituitosi ieri a Secondigliano, nei cui confronti la Procura della Repubblica di Paola ha emesso un provvedimento di indiziato di delitto a firma del Procuratore Pierpaolo Bruni e del Sostituto Procuratore della Repubblica, Francesca Maria Cerchiara. Intanto, mentre a Napoli ieri si costituiva il presunto autore dell’omicidio, a Diamante negli stessi momento si svolgeva una fiaccolata silenziosa, organizzata dalle parrocchie dell'Immacolata Concezione, San Biagio e Santa Maria dei Fiori in ricordo di Francesco Augieri.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio