Duplice omicidio a Corigliano-Rossano, crivellati a colpi di kalashnikov e finiti con una calibro 9

VIDEO | I corpi di due uomini rinvenuti in contrada Apollinara nei pressi di un distributore di benzina. Indagini in corso per far luce sul delitto

163
di Redazione
23 luglio 2019
09:30
Duplice omicidio nel Cosentino
Duplice omicidio nel Cosentino

Duplice omicidio nel Cosentino. Due cadaveri sono stati trovati all’interno di un’auto in contrada Apollinara, nel territorio di Corigliano-Rossano. La macraba scoperta nei pressi di un distributore di benzina. Le vittime sono Pietro Greco di 39 anni, sorvegliato speciale, e Francesco Romano 44 anni imprenditore. Greco, originario di Castrovillari, era considerato esponente emergente nel contesto criminale calabrese. Aveva precedenti per narcotraffico. L’imprenditore Romano invece, risulta incensurato. Sarebbero stati crivellati a colpi di kalashnikov e poi finiti con colpi sparati da una pistola calibro 9. Bossoli di entrambe le armi sono stati infatti repertati sul posto. Dalle prime risultanze e dalle modalità, a dire degli investigatori, si tratta di un vero e proprio omicidio di mafia. Sul posto, ad effettuare i rilievi gli uomini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Cosenza, della compagnia di Corigliano e della Squadra mobile di Cosenza. Non si esclude che già nelle prossime ore il caso possa passare alla Dda di Catanzaro. Il duplice omicidio potrebbe risalire alla serata di ieri. Ieri, infatti, i familiari dei due, separatamente, avevano denunciato il mancato rientro a casa dei congiunti. Nessuno, però, sapeva che si trovavano insieme. Perché lo fossero è quanto stanno cercando di accertare gli investigatori. 

Indagini in corso da parte degli inquirenti. Sul posto anche il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla.

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio