Vibo Valentia (M5S): Nesci si rivolge alla procura sulla potabilità dell'acqua in provincia

Dopo la denuncia del direttore del dipartimento prevenzione dell'Asp di Vibo, Cesare Pasqua, la deputata cinque stelle Dalila Nesci porta il caso in Procura.

9 luglio 2015
14:37

«Non si può mettere a rischio la salute pubblica. Servono interventi di tutela immediati». Lo dichiara la deputata M5s Dalila Nesci, che ha inviato un esposto alla procura di Vibo Valentia, trasmesso per conoscenza anche ai prefetti di Catanzaro e Vibo Valentia, in merito all'allarme sulla potabilità dell'acqua lanciato dal direttore del dipartimento prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia, Cesare Pasqua.

«È assurdo – sottolinea la parlamentare –, specie dopo la gravissima vicenda dell’Alaco, che senza garanzie di potabilità s'immetta nelle condotte dell'acqua di pozzi comunali». «Il risultato è che 170 mila cittadini sono stati esposti a rischi».

Conclude Nesci: «L’acqua è il bene più prezioso. È allora indispensabile che intervenga la magistratura, per accertare fatti e responsabilità del caso. Il Movimento 5 stelle resterà vigile».

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio