Aggredito e derubato a Catanzaro da due razzisti attaccabrighe: arrestati

Vittima un cittadino somalo pesantemente offeso per il colore della sua pelle. Uno dei presunti responsabili si era già macchiato di simili atti di violenza nei bar cittadini dove cercava spesso la rissa

4
di Redazione
16 dicembre 2019
16:01

Due uomini sono stati arrestati per aver aggredito violentemente un cittadino somalo, rapinandolo di quel poco che aveva con sé e al punto da mettere in pratica anche una evidente discriminazione razionale. È accaduto a Catanzaro lo scorso mese di ottobre, ma la squadra mobile del capoluogo calabrese, insieme alle Volanti e al personale del Commissariato di Lido, è riuscita ad identificare i responsabili. Si tratta di L.C.M., 38 anni, e C.G., 23 anni, entrambi già avvisati orali di pubblica sicurezza. Ai due è stata contestata anche l’aggravante della discriminazione razziale.
Nelle vicinanze di un bar di Catanzaro Lido, avrebbero colpito la vittima alla testa con una bottiglia di vetro e subito dopo con un bicchiere, derubandolo della somma di 50 euro e insultandolo per la sua origine straniera. Le indagini hanno permesso di risalire ai responsabili, consentendo alla Procura della Repubblica di chiedere ed ottenere dal Gip la misura cautelare in virtù della quale i due indagati, rintracciati uno nel quartiere Lido e l’altro nel quartiere Santa Maria, sono stati condotti nella casa circondariale di Catanzaro.
Le indagini hanno permesso anche di appurare che C.G., nell’ultimo periodo e sempre a Catanzaro Lido, si sarebbe reso responsabile di ulteriori fatti violenti commessi all’interno di locali pubblici, dove pretendeva di non pagare quanto consumato o comunque di atteggiamenti aggressivi nei confronti dei titolari o di altri avventori. Aspetti su cui sono in corso altri approfondimenti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio