Calabresi nel mondo, confermato il sequestro di 200mila euro a Galati

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dell’ex presidente dell’ente in house. Abuso d’ufficio, falso ideologico e peculato le accuse contestate

236
di T. B.
21 gennaio 2019
10:23
Pino Galati
Pino Galati

La Corte di Cassazione ha confermato il sequestro effettuato nell'ambito dell'inchiesta sulla Fondazione Calabresi nel Mondo all'ex parlamentare Giuseppe Galati. L'ex presidente dell'ente si è visto così rigettare il ricorso avanzato per riavere i poco meno di 205mila euro messi sotto chiave dalla Procura guidata dal procuratore Nicola Gratteri. Abuso d’ufficio, falso ideologico e peculato, queste le accuse contestate a Giuseppe Galati, al dirigente regionale Giuseppe Antonio Bianco, e Mariangela Cairo, collaboratrice di “Calabresi nel mondo”.
In particolare, secondo la Procura Galati avrebbe fatto assunzioni di tipo clientelare per assicurarsi un bacino elettorale.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio