L’intervista

Città unica Cosenza-Rende, la Lega spiazza tutti: ecco la proposta di legge

La consigliera regionale accelera sul fronte delle procedure per l'indizione di un referendum sull'unione urbana dei due centri. E sulle prossime Politiche afferma: «Voglio continuare a lavorare per il mio territorio» (ASCOLTA L'AUDIO)

118
di Salvatore Bruno
29 luglio 2022
09:57

Dopo anni di dibattito intorno alla necessità di istituire una città unica dell’area urbana Cosenza che unisca sotto una sola amministrazione il capoluogo e la vicina Rende, la consigliera regionale Simona Loizzo accelera sul fronte delle procedure annunciando la presentazione di una proposta di legge regionale per l’indizione del referendum, passaggio necessario per arrivare concretamente alla nascita del nuovo municipio metropolitano. L’esponente della Lega oggi depositerà il testo normativo.

Punto di partenza

Lo ha anticipato nel corso di una iniziativa politica ospitata a Cosenza, denominata Futura, durante la quale ha inoltre rilanciato l’idea di rendere il Mediterraneo come area strategica per il Paese e per l’Europa in area geopolitica. «La proposta di legge sulla città unica – ha affermato - sarà trasmessa anche ai corpi intermedi, alla Diocesi, alle organizzazioni sociali e illustrata ai cittadini che saranno i protagonisti di una stagione politica nuova, oltre che alle segreteria politiche e ai sindaci. La grande città unica va ad inserirsi in un contesto di realtà nuove del sud, compresa la connessione tra Reggio Calabria e Messina, e fa parte del progetto delle macro Regioni su cui stiamo costruendo una fertile discussione culturale».


Le questioni politiche

Sotto il profilo politico Simona Loizzo ha auspicato la fine del commissariamento per la Lega calabrese «che è giovanissima ma corre bene. Per la sanità constatiamo lo sforzo che sta facendo il presidente Occhiuto e sappiamo che il tema principale è quello relativo al personale. Siamo riusciti a far passare la norma che consente anche ai non specializzati di accedere ai dipartimenti di urgenza e riteniamo che l’aumento dello stipendio ai manager, i meno pagati d’Italia, possa essere attrattivo. Per il nuovo ospedale di Cosenza – ha detto ancora la consigliera regionale – sarà importante il piano di fattibilità economico ma l’auspicio è che la scelta venga fatta dal sindaco della città unica e dal commissario regionale».

Il nodo candidature

Sulla campagna elettorale nessuna auto candidatura al Parlamento: «Sto bene qui a lavorare per la mia terra». A meno che non dovesse arrivare una chiamata da Matteo Salvini. Ecco l’intervista

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top