Colpita da interdittiva antimafia, il Mercato ittico non sarà più gestito dall’associazione “Pescatori di Cetraro”

L’amministrazione comunale nel settembre scorso aveva affidato la gestione del “Mercato Ittico” all’associazione appositamente costituitasi. Concessione ora revocata in seguito al provvedimento emesso dalla Prefettura di Cosenza

di Manuela Serra
28 gennaio 2017
10:32

Non sussistono più le condizioni per affidare la gestione del Mercato ittico all’Associazione “Pescatori di Cetraro”, che, giovedì 26 gennaio, ha ricevuto dalla Prefettura di Cosenza, per il tramite del Comune di Cetraro, una “Comunicazione di emissione informazione antimafia interdittiva”.


Questa sarebbe la motivazione per cui l’Amministrazione comunale della cittadina tirrenica ha diffuso una nota, nella quale si sottolinea che «a seguito dell’avvenuta riconsegna delle aree portuali da parte della Regione Calabria all’Autorità Marittima del 23 gennaio e, a seguito del parere della Prefettura di Cosenza, in risposta alla richiesta del Sindaco del 29.08.2016 sull’Associazione Pescatori, l’Amministrazione Comunale, con la condivisione di tutti i gruppi consiliari, si è rilasciata Concessione Demaniale temporanea relativa al Mercato Ittico e ha deliberato l’apertura immediata della struttura in gestione diretta con proprio personale, nelle more dell’espletamento del bando ad evidenza pubblica per la gestione definitiva della stessa struttura».



Il mercato ittico era stato infatti affidato temporaneamente, dal Consiglio comunale di Cetraro, nel settembre scorso all’associazione di pescatori locali appositamente costituitasi in attesa dell’emanazione del bando pubblico. Concessione ora revocata dalla stessa amministrazione in seguito al provvedimento emesso dalla Prefettura di Cosenza. 

 

Manuela Serra

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top