Cosenza, tutti negativi i 160 operatori sanitari sottoposti a tampone

Si attende l’esito di ulteriori 21 test. «L’esperienza della Lombardia ci ha insegnato a difenderci» afferma Lucio Marrocco, componente dell’Unità di crisi dell’Azienda Ospedaliera

di Salvatore Bruno
28 marzo 2020
15:01

Dall’Azienda ospedaliera di Cosenza giunge una buona notizia. Ben 160 operatori sanitari sono stati sottoposti al test per verificarne il contagio da coronavirus. Sono risultati tutti negativi.

 

L’esperienza della Lombardia

Ulteriori 21 tamponi sono stati prelevati nelle ultime ore. I risultati saranno resi noti a breve. Gli esami sono stati condotti già a partire dallo scorso 12 marzo, sulla scorta dell’esperienza lombarda, dove il personale medico e infermieristico sta pagando un tributo alto in termini di contagio e anche di perdite di vite umane.

 

Tes per operatori più esposti

L’avvio della campagna di screening ha inizialmente privilegiato gli operatori a diretto contatto con pazienti affetti da Covid-19, attivi quindi nei reparti di malattie infettive, pneumologia, terapia intensiva dell’Annunziata. I controlli si sono poi estesi al laboratorio di microbiologia e virologia, al personale della tenda pre triage, della radiologia dove viene effettuata la tac polmonare e del centro allestito al Santa Barbara di Rogliano.

 

Non abbassare la guardia

Lucio Marrocco, responsabile prevenzione e protezione ambientale dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza e componente dell’unità di crisi, invita comunque alla prudenza: «I dati ci dicono che stiamo operando bene, ma non dobbiamo abbassare la guardia». Ecco l’intervista

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio