Cosenza, famiglia rom assedia l’ospedale dopo la morte di un congiunto per Covid

I parenti dell'anziano deceduto hanno sfondato la porta dell'ambulatorio senza però riuscire ad accedere al reparto di malattie infettive. Forze dell'ordine sul posto

768
di Alessia Principe
27 marzo 2021
11:46

Ci sono stati momenti di tensione all’ospedale di Cosenza questa mattina dove gruppo di etnia rom, dopo la notizia del decesso di un 70enne appartenente alla comunità, ha iniziato a inveire contro i sanitari. Dopo qualche ora il corpo dell'uomo, grazie alla mediazione delle forze dell'ordine, è stato trasferito all'obitorio del nosocomio cosentino. 

L'uomo, dializzato, era stato ricoverato per coronavirus. Sette persone, facenti parte della comunità, sono entrate all’interno del cancello, hanno sfondato la porta dell'ambulatorio ma non sono riuscite ad accedere nel reparto di Malattie infettive dove i sanitari si sono trincerati, altre, invece, sono rimaste fuori mentre sul posto arrivavano le Volanti.


 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top