Coronavirus, a Gioia Tauro i contagi salgono a 54: la nota del sindaco

Il primo cittadino Aldo Alessio inoltre fa sapere che è stata inviata una missiva tramite l'Anci regionale al Governo e alla Regione Calabria per chiedere l'uscita dalla zona rossa 

42
7 novembre 2020
12:56
Il sindaco Aldo Alessio
Il sindaco Aldo Alessio

«Questa mattina siamo arrivati a quota 54 cittadini positivi al Covid-19, l'epidemia sta galoppando nella nostra città» così il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio, in un post su facebook. In particolare il primo cittadino della città portuale teme «siano numerosi i cittadini che non hanno dichiarato la loro positività o che nascondono di avere avuto contatti con soggetti positivi». Alessio ha invitato la popolazione ad essere rispettosa delle regole anti-contagio, tra cui l'utilizzo della mascherina e il distanziamento: «La situazione è drammatica e sta precipitando», ha aggiunto.

Inoltre il sindaco fa sapere che questa sera, tutti i 17 sindaci della Citta metropolitana si sono dati appuntamento davanti alla Prefettura di Reggio Calabria per sollecitare il Governo e la Regione.

 

Mentre «ieri sera tutti 377 primi cittadini calabresi, tramite l'Anci regionale, hanno inviato un documento unitario al Governo Centrale e alla Giunta regionale della Calabria con il quale chiedono di uscire subito dalla Zona rossa dare un maggiore ristoro economico a tutti gli operatori dei settori chiusi per Covid-19, di assicurare la cassa integrazione a tutti i dipendenti sospesi; di attivare tutte le misure che possano fare accrescere la disponibilità di posti letto in terapia intensiva e di migliorare l'efficienza quantitativa e migliorativa della capacità di esecuzione dei tamponi e di poter continuare a utilizzare i lavoratori percettori di mobilità in deroga», ha concluso il sindaco.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio