Coronavirus Lamezia, 180 casi in città: nel circondario è corsa ai tamponi

I positivi ufficializzati dal Comune sono 155 ma per l’Asp sono molti di più e non stanno rallentando. Nel Lametino medici di famiglia in attesa dei test antigenici per monitoraggi veloci e capillari

166
di Tiziana Bagnato
9 novembre 2020
17:30

Non si arrestano i contagi a Lamezia Terme. Quindici i contatti positivi di cui ha dato notizia oggi il sindaco Paolo Mascaro e che complessivamente vanno a formare uno zoccolo duro di 155. Ma, come è ormai noto, essendo il sistema ingolfato, l’amministrazione sta ricevendo le comunicazioni formali in ritardo. Secondo l’Asp i contagi viaggiano a Lamezia ormai sui 180 e si orientano verso i 200. Numeri corposi e in crescita, quindi, che preoccupano.

 


Non è messo meglio il circondario tanto da correre ai ripari. L’Uccp del Revetnino ha comunicato che a breve i medici di famiglia di Conflenti, Martirano, Martirano Lombardo, Motta s. Lucia, S. Mango d'Aquino, Decollatura, Soveria Mannelli, Serrastretta e Carlopoli, daranno forniti di test rapidi antigenici. «Al fine di garantire la sicurezza di tutti i pazienti, tali test saranno eseguiti in modalità DRIVE-IN presso le Uccp di Conflenti e Decollatura su esclusiva disposizione del proprio medico di famiglia con lo scopo di individuare eventuali covid positivi e la relativa tracciabilità.Pertanto – specifica l’Unità - si invita a rivolgersi agli stessi solo in caso di sintomi o contatti stretti con persona positiva».

 

Sedici i casi accertati a Soveria Mannelli, ma si aspetta il risultato di tamponi effettuati su pazienti sospetti. Dieci a Serrastretta dove il monitoraggio delle varie frazioni è serrato e si attendono gli esiti di diversi test.



Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio