Feroleto Antico, benedizione degli animali per la festa di sant’Antonio abate

Si rievocherà un’antica tradizione che si svolge in tante città italiane. Appuntamento al santuario della Madonna di Dipodi

614
di Redazione
14 gennaio 2020
10:45

Nel Lametino sarà realizzata la prima edizione della benedizione degli animali domestici. L’evento è in programma il 17 gennaio, alle 15.30 al santuario diocesano della Madonna di Dipodi, Feroleto Antico, che proprio quest’anno celebra il millenario della sua edificazione.

 

«Ogni giorno siamo bersagliati da immagini raccapriccianti di orrori ai danni degli animali. Questo scellerato senso di onnipotenza dell'uomo contro le creature più indifese – scrivono i volontari - deve essere arrestato e una costante opera di sensibilizzazione sul rapporto uomo-animale è necessaria». Così, seguendo le linee guida dell'enciclica Laudato Sì, che ci richiama al nostro compito di “custodi del Creato e di tutte le sue Creature”,  la Change Destiny No Profit -organizzazione membro del Global Catholic Climate Movement - ha deciso di rievocare un'antica tradizione che si svolge in tante città italiane: la benedizione degli animali domestici nel giorno in cui si celebra il loro protettore, Sant'Antonio abate.

Ad accogliere gli amici a due e a quattro zampe ci saranno: il vescovo di Lamezia Terme monsignor Giuseppe Schillaci che benedirà gli animali, il rettore del Santuario di Dipodi don Antonio Agostino Astorino, l'antropologa Angela Morabito, presidente della Change Destiny e Laudato Sì Animator per il Global Catholic Climate Movement. Al termine della celebrazione, la festa in onore dei nostri “fratelli animali” si concluderà con la distribuzione dei “biscotti di S. Antonio Abate” realizzati da alcune volenterose e amorevoli nonne di Dipodi. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio