Sanita’ Calabria

Assunti per fronteggiare la pandemia, all’Asp di Catanzaro 80 precari restano senza lavoro

Il 31 ottobre si concluderà il contratto libero professionale per i co.co.co. che non beneficiano di alcuna garanzia o corsia per la stabilizzazione

123
di Luana  Costa
30 ottobre 2022
20:17

Poche righe per comunicare la cessazione del rapporto di lavoro. Potrebbe così concludersi nelle prossime 24 ore l’avventura lavorativa per un gruppo di sanitari assunti nelle corsie ospedaliere durante il periodo di maggiore recrudescenza della pandemia.

Nei giorni scorsi, infatti, l’ufficio risorse umane dell’Asp di Catanzaro ha trasmesso un’asciutta comunicazione a tutti i dipartimenti ricordando che a fine mese giungeranno a conclusione i contratti libero professionali sottoscritti con il personale assunto durante l’emergenza pandemica. Si tratta, nello specifico, dei co.co.co, denominazione che include tutti quei sanitari reclutati con contratti di lavoro atipici e che non beneficeranno delle tutele garantite dalla legge di Bilancio, ovvero una corsia preferenziale per la stabilizzazione.


In tutto, all’Asp di Catanzaro sono circa 80 i sanitari reclutati per ricoprire diversi incarichi e che rischiano il posto di lavoro a partire dal 31 ottobre. L’argomento era stato al centro dell’ultimo tavolo di trattative convocato dal dipartimento Tutela della Salute alla presenza delle organizzazioni sindacali, durante il quale si sono definite le tappe per procedere alla stabilizzazione del personale precario assunto per fronteggiare la pandemia ma unicamente di quello assunto con contratti a tempo determinato.

In quell’occasione si era convenuto sulla necessità di riconvocare un successivo tavolo per affrontare la questione del «precariato regionale e le posizioni di coloro che hanno prestato con tipologie diverse da quelle contemplate dalla norma la propria attività presso le aziende». In sintesi, si condivideva l’esigenza di «assicurare la continuità dei servizi e la garanzia dei lea e che venga valorizzata la professionalità acquisita dei lavoratori».

In un primo tempo, si era anche ipotizzata una proroga dei contratti ma la nota trasmessa appena pochi giorni fa - con la quale si informa della prossima scadenza dei contratti - lascia presumere che quest’ultima ipotesi sia tramontata, almeno all'Asp di Catanzaro.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top