Buoni spesa, a Catanzaro oltre duemila richieste. Il sindaco: «Possiamo farcela»

Palazzo De Nobili è sicuro di poter soddisfare tutte le richieste provenienti dai nuclei familiari in difficoltà. Il primo cittadino Abramo: «Bisognerà calcolare la media ma abbiamo previsto circa 100 euro a persona» 

13
di Luana  Costa
9 aprile 2020
13:19

Sono oltre duemila le richieste di contributo pervenute al Comune di Catanzaro per poter accedere ai fondi messi a disposizione dal Governo per alleviare le difficoltà economiche delle fascie disagiate. Lo ha comunicato il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo.

Scadenza dei termini

I termini per la presentazione delle domande sono scaduti nella giornata di ieri e adesso l'amministrazione comuale sta procedendo alle istruttorie tese a stilare una graduatoria dei beneficiari: «Abbiamo previsto l'erogazione di 100 euro a persona - ha precisato il primo cittadino - e di 500 euro per le famiglie con più di quattro componenti. Ad esempio, i nuclei familiari composti da tre persone percepiranno 300 euro, quelli da 4 riceveranno 400 euro e se si tratta di coppie, invece, 200 euro».

LEGGI ANCHE: Coronavirus e solidarietà: i volontari calabresi raccontano le difficoltà delle famiglie

Fondi per tutte le famiglie

Sulla base della disponibilità e del numero delle domande ricevute, Palazzo De Nobili è fiducioso di poter soddisfare tutte le richieste pervenute: «Ritengo che il Comune abbia una capacità economica per coprire le necessità di duemila famiglie - ha aggiunto Sergio Abramo -. Crediamo di riuscirci però bisognerà calcolare la media. Se la media di famiglie richiedenti sarà di 3 componenti, riusciremo a soddisfare tutte le richieste». Conti alla mano, duemila richiedenti a 300 euro ciascuno, rientra nel range di finanziamenti stanziati dal Governo per il Comune di Catanzaro che ammonta a 600mila euro. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio