DETENEVANO ILLEGALMENTE ARMI E MUNIZIONI, DUE ARRESTI NEL REGGINO

La scoperta è stata fatta nel corso di due distinte operazioni dei militari

23 giugno 2014
00:00

REGGIO CALABRIA - Detenzione illegale di armi e munizioni. Con questa accusa in due distinte operazioni i carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia hanno arrestato un commerciante di 46 anni e un operaio di 26 anni. Nel negozio del primo un’unità cinofila addestrata nel reperimento di armi ed esplosivi ha consentito ai militari di scoprire un piccolo arsenale: una pistola calibro 9 con matricola abrasa con gia' inserito il caricatore completo con 15 cartucce calibro 9x21, un fucile calibro 12 con matricola abrasa, decine di cartucce per fucile a pallettoni, circa 130 cartucce calibro 9x21. A Catona in un immobile nella disponibilità del secondo arrestato i carabinieri hanno rinvenuto una Beretta con matricola abrasa con 6 proiettili calibro 6,35 nel caricatore. I due uomini, entrambi incensurati, sono finiti in carcere. 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top