Comunali Corigliano-Rossano, Marini: «Promenzio sarà il candidato del Pd»

Il neo commissario cittadino, a sorpresa, rompe gli indugi: «E' l'unico tra i candidati che può incarnare un progetto di centro sinistra». Non sarà una campagna elettorale a sola trazione civica. Ci saranno i partiti? «Sicuramente ci sarà il Partito democratico». E intanto si pensa già agli accordi per il ballottaggio

23
di Marco  Lefosse
27 febbraio 2019
15:40

Il Partito Democratico vira sulla candidatura a sindaco di Gino Promenzio. A confermarlo è il neo-commissario cittadino del partito, l’ex senatore Cesare Marini. Che precisa: «Al momento, tra la schiera ufficiale di candidati, è l’unica personalità che potrebbe rappresentare e incarnare degnamente un progetto di centro sinistra». L’ortopedico pediatrico, insomma, potrebbe essere uno degli “uomini giusti” di cui il PD sarebbe alla spasmodica ricerca per rilanciare il partito, sia a livello locale che nazionale. Marini per Promenzio ha parole di grande elogio: «È un professionista serio ed affermato che ha fatto la scelta coraggiosa di scendere in campo per la propria Città. Ne avrebbe potuto fare a meno? – si chiede il dirigente democrat – Certamente sì! Perché avrebbe potuto scegliere di dedicarsi alla sua professione e invece ha preferito impegnarsi».

Non sarà una campagna elettorale a sola trazione civica

Insomma, Cesare Marini da un input inedito e importante alla campagna elettorale per le comunali di Corigliano-Rossano, che sembrava avesse avuto un’inclinazione netta verso il civismo: i partiti ci saranno. E soprattutto ci sarà il PD con il suo simbolo e con la sua lista. Senza rinnegamenti. I democratici, dunque, andranno a sostegno di una coalizione – a questo punto politica – che tirerà la volata per Gino Promenzio. «Sempre che – aggiunge, laconico, Marini che della diplomazia ha sempre fatto un suo cavallo di battaglia – da qui a qualche giorno non esca fuori qualche altro candidato. E a quel punto è probabile che bisognerà indire le primarie». Ma questa, al momento, sembra un’ipotesi remota. Anche perché la candidatura di Promenzio non è una possibilità ma una certezza che lo stesso PD, almeno in chiave locale, ha valutato da tempo. Vero è, però, che in politica le sorprese possono albergare ovunque.

Intanto, il PD di Corigliano-Rossano, che si compone di 4 circoli, comunica di aver «completato  le prime consultazioni». Sono state incontrate tutte le forze del centro-sinistra presenti in città, movimenti civici e associazioni, «complessivamente – scrivono i 4 segretari Giuseppe Tagliaferro,  Mario Nigro,  Salvatore De Luca e  Carlo Caravetta - circa 20  soggetti, per costruire insieme la più grande colazione democratica sulla base di un comune progetto politico-amministrativo e individuare la migliore e più ampia condivisione di candidato a Sindaco».

Il PD ha incontrato anche Flavio Stasi

E tra questi soggetti “auditi” c’è anche la triade sindacale (Cgil-Cisl e Uil) alla quale il Partito Democratico ha messo sul piatto le questione che l’Amministrazione della nuova città dovrà affrontare, con particolare attenzione al sociale, secondo la prospettiva di una città solidale ed accogliente, e al tema del lavoro e della  sua tutela, alla modernizzazione della macchina comunale. Non solo, il PD ha incontrato anche Flavio Stasi, altro competitor alla carica di Primo cittadino, e le liste ad esso collegate. E con loro i democrat hanno parlato di prospettive. Probabilmente degli equilibri per un eventuale turno di ballottaggio.

Intanto, Gino Promenzio ha annunciato l’apertura della sua campagna elettorale, dando appuntamento a tutti i suoi simpatizzanti il prossimo 10 marzo alle 10.30 nella sala del Cinema San Marco, nel centro urbano di Rossano.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio