Elezioni Calabria, Occhiuto ancora aspetta: a destra pressioni della Lega per avere Spirlì vice presidente

VIDEO | Slitta ulteriormente l'ufficializzazione del candidato di Fi. A Roma non hanno neanche apprezzato l'iniziativa di Vibo organizzata da Mangialavori. Nel centrosinistra invece la confusione è totale e il Pd calabrese sta boicottando ogni iniziativa di Letta e Boccia (ASCOLTA L'AUDIO)

di Riccardo Tripepi
13 giugno 2021
13:01

Prosegue la fase di stallo negli schieramenti politici che non hanno ancora definito le candidature in vista delle prossime regionali. Il centrodestra aspettava l’ufficializzazione di Roberto Occhiuto nella giornata di sabato ma la nota stampa dei leader nazionali non è arrivata. In compenso si è aperta una polemica con le sorelle della presidente Santelli che non hanno gradito la citazione che il capogruppo alla Camera ha fatto a Vibo annunciando di voler proseguire il lavoro da lei avviato.

Un riferimento strumentale per la famiglia Santelli che ha chiesto di lasciare Jole fuori dalla campagna elettorale. In realtà anchel’iniziativa di Vibo in sé, forse un errore strategico del segretario regionale Giuseppe Mangialavori, è sembrata fuori luogo a Roma dove non si gradiscono fughe in avanti. Tanto che, dopo qualche ora dall’iniziativa, è stato necessario precisare da Occhiuto che «si aspetta l’investitura ufficiale dei leader».


La nomina in realtà è ancora ferma perché si tratta sulla vicepresidenza che la Lega di Matteo Salvini vorrebbe vedere confermata a Nino Spirlì che per qualche mese ha sperato di poter essere lui il candidato presidente. Ma Occhiuto non gradirebbe l’ipotesi e, inoltre, anche Fdi pretende qualche riconoscimento dopo aver messo da parte l’ipotesi Wanda Ferro.

Nel centrosinistra invece la confusione regna sovrana. Il Pd con la gestione della candidatura di Nicola Irto ha fatto un clamoroso autogoal e adesso Enrico Letta e Francesco Boccia si trovano contro i dem calabresi che hanno boicottato gli ultimi due tentativi di riunione che il responsabile Enti Locali ha fatto per cercare di trovare una soluzione. A Roma si continua a parlare di una candidatura al femminile che possa convincere definitivamente il M5s e Giuseppe Conte che vuole l’alleanza per le regionali, ma l’aver stroncato la candidatura scelta in Calabria dai dirigenti calabresi ha aperto una lacerazione interna al Pd che sarà difficile sanare. La leader delle Sardine Jasmine Cristallo, invece, ha fatto sapere di non essere interessata alla candidatura alla presidenza ma soltanto a lavorare per allargare al massimo la coalizione.

Tajani: «A breve l'ufficializzazione del nome»

«Una candidatura di FI, io credo sia questione di poco per avere l'ufficializzazione del nome». Così il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani interpellato, a margine di un banchetto del partito sul fisco ha confermato che a breve dovrebbe essere ufficializzato il nome del candidato del centrodestra alle prossime elezioni regionali della Calabria. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top