Governo Conte bis, per la sanità in Calabria ora c’è... Speranza

L’esponente di Liberi e Uguali prende il posto di Giulia Grillo. Attesa per le linee politiche del nuovo ministro rispetto alle norme promosse dal vecchio esecutivo e alla gestione delle nomine dei manager per le Aziende ospedaliere e sanitarie

635
di Salvatore Bruno
4 settembre 2019
18:14

Roberto Speranza, esponente di Liberi e Uguali, prende il posto di Giulia Grillo al Ministero della Salute. Originario di Potenza, 40 anni, dovrà adesso gestire la complessa questione della sanità calabrese, rimasta orfana dei manager ai vertici di Aziende Ospedaliere e Sanitarie all’indomani dell’approvazione del decreto, con il quale il Governo ha avocato a sé la scelta dei commissari. Per Mario Oliverio sarà un interlocutore certamente meno ostile rispetto alla pentastellata siciliana, ma comunque distante dalle proprie posizioni. Quello relativo alla Calabria sarà uno dei primi dossier bollenti di cui Roberto Speranza dovrà occuparsi, raccogliendo la complicata eredità lasciata da chi l’ha preceduto.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio