Lamezia, si dimette da presidente del Consiglio comunale Francesco De Sarro

Ad aprile 2016 il padre di Francesco, Luigi De Sarro, noto medico lametino, venne raggiunto da un avviso di garanzia in merito ad una presunta compravendita di voti proprio per il figlio

di Tiziana Bagnato
20 giugno 2017
09:27
Lamezia, De Sarro
Lamezia, De Sarro

Francesco De Sarro ha consegnato le dimissioni da presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme. Dimissioni chieste a più riprese e attese da giorni le sue dopo che l'insediamento della commissione di accesso gli atti ha dato il via a una sorta di risanamento in seno all'amministrazione da parte del sindaco Paolo Mascaro.

 

Ad aprile 2016 il padre di Francesco, Luigi De Sarro, noto medico lametino, venne raggiunto da un avviso di garanzia in merito ad una presunta compravendita di voti proprio per il figlio.

De Sarro venne eletto in Consiglio comunale nel 2015 con quasi mille voti risultando il primo eletto. Di lui parlano anche alcuni degli indagati nell'operazione Crisalide che, intercettati, ipotizzano la spartizione "nelle buste" del denaro per potere coprire i voti.

 

Nel decreto che motiva l'insediamento della commissione il nome di De Sarro non viene però fatto. Vengono citati l'ex vice presidente del consiglio Giuseppe Paladino, l'ex consigliere comunale Pasqualino Ruberto ( entrambi raggiunti da un avviso di garanzia) e l'ex consigliere comunale Marialucia Raso.

 

Queste le parole di Francesco De Sarro, affidate ad una nota stampa: “Attese le ultime diffamatorie divulgazioni mediatiche, ritengo assolutamente necessario dismettere il mandato di Presidente del Consiglio nel rispetto non soltanto dei miei elettori, ma delle comunità lametina tutta. Inutile ribadire l’assoluta fiducia nel corso della giustizia”.


Tiziana Bagnato

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio