Lamezia, arrivano i Medici solidali: visite specialistiche gratuite per chi è in difficoltà

L’associazione nazionale che ha appena eletto alla sua guida un lametino, Battista Mastroianni, approda in Calabria e parte proprio dalla Città della Piana con la sua nuova esperienza

244
di T. B.
11 maggio 2021
08:20

I Medici solidali approdano in Calabria e lo fanno a partire da Lamezia Terme dove nei prossimi giorni aprirà i battenti un centro con ambulatori specializzati per persone in difficoltà. A lanciare l’iniziativa Battista Mastroianni, dentista e presidente nazionale neo eletto dei Medici solidali.

I locali si troveranno a via Marconi e saranno aperti due volte a settimana, il mercoledì e il sabato, dalle 9 alle 13. Cardiologia, dermatologia, ginecologia, urologia, chirurgia generale, ortopedia, pediatria, oculistica, psicologia, le branche con le quali lo studio partirà, ma pian piano se ne aggiungeranno altre. «Si tratta - spiega una nota - di un servizio per pazienti indigenti, per tutti coloro che necessitano di sostegno, aiuto e conforto che non hanno la possibilità economica di pagarsi una visita specialistica o degli accertamenti clinici e per tale motivo non si curano. Già da mesi è presente un Consultorio medico, utile più che altro a consegnare medicinali e indirizzare le persone più in difficoltà verso i servizi medici più appropriati, ma questi numeri tanto importanti hanno spinto i Medici Solidali Italiani nella persona del suo neo presidente nazionale dottor Battista Mastroianni di fare di più istituendo un vero e proprio ambulatorio solidale»


«L’ambulatorio sarà uno studio multidisciplinare totalmente gratuito: vi potranno accedere cittadini italiani e stranieri, questi ultimi con e senza permesso di soggiorno, iscritti o non iscritti al Servizio sanitario nazionale, ma tutti accomunati da condizioni di povertà e di bisogno socioeconomico. Un gruppo di professionisti volontari, medici e infermieri, sia in servizio sia in pensione, ha aderito alla proposta dei Medici solidali italiani a mettere il proprio tempo a disposizione di tutti coloro che si trovano in situazione di particolare vulnerabilità, facendo reteper diffondere con gesti concreti una cultura sanitaria veramente solidale che, in questi tempi di crisi, non lasci indietro nessuno».

«I medici – si legge ancora nella nota - che hanno offerto la propria disponibilità a fornire la propria consulenza gratuita saranno affiancati da altri specialisti che stanno confermando via via la loro disponibilità, per cui il quadro dei “Medici volontari” è in costante aggiornamento. Riteniamo questa un’esperienza unica che va ad interpretare da una parte la forte crisi socio-economica che attanaglia la nostra società, e dall’altra incontri la sensibilità di medici e di tutti gli operatori sanitari che sono quotidianamente a contatto con la sofferenza e spesso con la relativa impossibilità di farvi fronte soprattutto in questo periodo particolarissimo».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top