Argomento: NICOLA ADAMO - Pagina 3

Mario Occhiuto, Nicola Adamo e Mario Oliverio Politica

Da posizioni diverse, infatti, si muovono con la stessa impostazione: candidarsi a tutti i costi con i partiti ma anche senza, magari rifugiandosi dietro le generiche bandiere del civismo. Atteggiamento gravissimo quello di annunciare di volersi candidare sia in caso di appoggio sia in caso di diniego dei loro schieramenti. Tutti e tre, infatti, hanno preso in ostaggio i loro rispettivi gruppi e non intendono liberare il campo, trasformandosi in killer della politica oltre che della partecipazione democratica alle decisioni dei collettivi

di Pasquale Motta
994 condivisioni
Pasquale Motta
Il WhatsApp di

La deriva mediatica di tipo giudiziario esiste ormai da 25 anni, ma i politici la esorcizzano solo quando sono indagati e per non fare mai “mea culpa” sullo stato di degrado morale in cui hanno trascinato la Regione. Il whatsapp durissimo del direttore di Lacnews24.it, Pasquale Motta

476 condivisioni
Nicola Adamo e Nicola Gratteri Politica

Alla presunzione di innocenza legittimamente invocata dall’ex consigliere regionale con riferimento alle inchieste giudiziarie in cui è coinvolto insieme al presidente Mario Oliverio, si contrappone sul piano politico una vera e propria presunzione di colpevolezza. Il ricorso al Csm contro il magistrato che indaga su di lui appare come il tentativo di insinuare pesanti dubbi sulla sua imparzialità investigativa

di Enrico De Girolamo
8174 condivisioni
L’ex consigliere regionale Adamo e il procuratore Gratteri Cronaca

L’ex consigliere regionale, già vice presidente della Giunta Loiero, attualmente esponente Pd più vicino a Oliverio ha dichiarato in una nota stampa di aver presentato un esposto al Consiglio Superiore della Magistratura contro il procuratore della Repubblica di Catanzaro in relazione alle modalità di comunicazione adottate dalla Procura relativamente alle inchieste Lande desolate e Passepartout, nelle quali è coinvolto

di Redazione
1615 condivisioni
La Sorical in cambio della testa di Occhiuto. Il patto segreto tra Incarnato, Adamo e Oliverio Cronaca

Inchiesta Passepartout | Secondo la Procura di Catanzaro il commissario liquidatore della società pubblica che gestisce il sistema idrico calabrese avrebbe ottenuto la nomina grazie alla regia della crisi politica che portò alla caduta del sindaco di Cosenza nel 2016. Indagato anche l’ex presidente del Consiglio comunale Luca Morrone, al quale sarebbe stato promesso il ruolo di vicesindaco o un incarico alla Regione

di Enrico De Girolamo
511 condivisioni