«Era scoppiato il panico da contagio», parlano i medici dell’ospedale di Soverato

VIDEO | Un centinaio i tamponi effettuati nella struttura. Intanto il direttore medico e il responsabile del Pronto soccorso invitano tutti a non affollare il nosocomio: «Si rischia di ostacolare le normali attività»

178
di Rossella  Galati
13 agosto 2020
19:53

«Da questa mattina ad oggi abbiamo effettuato un centinaio di tamponi. Noi non ci siamo tirati indietro perché fa parte del nostro lavoro e perché si era creata una situazione di panico ma invitiamo i ragazzi a raggiungere direttamente la tenda allestita nel piazzale del palazzetto dello sport per sottoporsi al tampone, senza venire in ospedale, altrimenti rischiamo di bloccare le nostre normali attività». Così il direttore del pronto soccorso dell'ospedale di Soverato, Cosimo Zurzolo che si è attivato, insieme al direttore medico dell'ospedale, Antonio Gallucci, e a tutto il personale medico e paramedico per far fronte alla situazione che si è creata in città in seguito all'allarme lanciato sui social da un giovane di Girifalco positivo al Covid-19.

I risultati in serata

I risultati, almeno dei primi 50 tamponi effettuati nel nosocomio soveratese, che verranno analizzati nel laboratorio dell’ospedale di Lamezia Terme, dovrebbero arrivare già questa sera. «Invito tutti  a non venire in ospedale in questo momento perché dobbiamo dare assistenza a tutti i pazienti che giungono dall’intero territorio – afferma il direttore sanitario Antonio Gallucci -.  La nostra azienda è presente, i nostri laboratori, sia di Catanzaro che di Lamezia, stanno lavorando per dare al più presto l’esito e quindi invitiamo tutti alla collaborazione e a recarsi presso le tre strutture che sono state allestite a Catanzaro, Lamezia Terme e qui a Soverato».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio