Cosenza, neonato muore dopo il parto: si indaga su un farmaco assunto dalla madre in gravidanza

Il decesso sarebbe riconducibile ad un problema di coagulazione forse causato da un medicinale anti epilettico. Nel pomeriggio di ieri si è svolta l'autopsia (ASCOLTA L'AUDIO)

105
di Salvatore Bruno
15 ottobre 2020
06:34
Ambulanze nel parcheggio dell’Annunziata di Cosenza
Ambulanze nel parcheggio dell’Annunziata di Cosenza

La morte del piccolo Raffaele, il neonato deceduto all’Annunziata poche ore dopo il parto lo scorso 10 ottobre, potrebbe essere riconducibile agli effetti collaterali di un farmaco contro l’epilessia, assunto dalla madre durante la gravidanza. La notizia filtra da fonti qualificate dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza.

Eseguita l'autopsia

Sulla vicenda, in seguito alla denuncia dei genitori, è stata aperta una inchiesta. Nel pomeriggio di ieri, 14 ottobre, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica Domenico Frascino, il medico legale Berardo Cavalcanti ha eseguito l’autopsia. Dovrà stabilire perché il cuore del bimbo abbia improvvisamente cessato di battere.

Difetto di coagulazione

Secondo quanto si è appreso, il neonato avrebbe accusato una sequenza rapida di episodi emorragici presumibilmente dovuti ad un alterato funzionamento del sistema di coagulazione del sangue, tali da fargli perdere la vita.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio