Istruttore di caccia entra con un fucile “finto” alla Regione e scoppia il finimondo

L'uomo avrebbe dovuto tenere una lezione dimostrativa ai selettori dei cinghiali ed era stato regolarmente invitato dal Dipartimento agricoltura. L'arma era priva di otturatore e non avrebbe potuto sparare 

54
di Redazione
23 giugno 2021
16:00

Sconcerto e tanta confusone, questa mattina, per un falso allarme scattato all’ingresso della sede degli uffici della Regione Calabria, a Catanzaro. Improvvisamente le guardie giurate addette alla sicurezza si sono trovate davanti un uomo con un fucile a tracolla.

Sono subito scattate tutte le procedure di sicurezza previste in questi casi, mentre solo le successive verifiche hanno permesso di riportare la calma. L’uomo, infatti, era un istruttore di caccia che avrebbe dovuto tenere una lezione dimostrativa ai selettori dei cinghiali ed era stato regolarmente invitato dal Dipartimento agricoltura.


Il fucile, come accertato successivamente, era privo di otturatore e non avrebbe potuto sparare. Dopo questi accertamenti è stato possibile riportare la calma e chiarire il malinteso. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top