La sentenza

‘Ndrangheta, 13 condanne e 15 assoluzione nel processo contro le cosche di Taurianova

Il tribunale di Palmi assolve Francesco Sposato accogliendo solo in parte le richieste della pubblica accusa. Diverse assoluzioni eccellenti. Quindici anni per Carmelo Sposato

84
di Redazione
12 novembre 2021
10:08
Il tribunale di Palmi
Il tribunale di Palmi

Regge in parte il costrutto accusatorio dell’inchiesta “Terramara-Closed”. Nella serata di ieri il Tribunale di Palmi presieduto da Francesca Mirabelli (Giovinazzo e Tuscano a latere) ha emesso la sentenza concernente l’inchiesta scattata il 21 dicembre del 2017 e che ha visto coinvolte 69 persone tra le quali l’ex sindaco di Taurianova, Domenico Romeo, e l’ex assessore Francesco Sposato, entrambi – il primo in abbreviato e il secondo in ordinario – assolti dalle accuse contestate.

L’operazione è stata la summa di cinque separati procedimenti condotti da polizia, carabinieri e dalla guardia di finanza, sotto il coordinamento della Procura antimafia di Reggio Calabria. Una maxi inchiesta, gestita dall’allora sostituto procuratore della Dda reggina Giulia Pantano, sviluppata nell’arco temporale compreso tra il 2012 e il 2016 e focalizzata sulle dinamiche delle cosche di ‘ndrangheta attive a Taurianova.


All’esito del dibattimento, i giudici hanno emesso 13 condanne, 15 assoluzioni e 4 prescrizioni.

Spiccano, fra le condanne, quelle di Carmelo Sposato (15 anni di reclusione), Domenico Rettura (14 anni), Francesco Domenico Sposato (13 anni), Sandro Scariato (12 anni).

Da rimarcare il lavoro del collegio difensivo che, nei confronti di Giovanni Del Conte, Vincenza Sposato, Veronica Sposato e Martino Cutrì (difeso dall’avvocato Andrea Alvaro), è riuscito a dimostrare l’insussistenza dell’aggravante mafiosa rispetto ai reati contestati, così portando al proscioglimento degli imputati per prescrizione del reato non aggravato.

Anche fra gli assolti, spiccano alcune posizioni per quantificazione della richiesta di condanna del pm, come Francesco Ammendola, Pasquale Scariato, Domenico Scoleri, Rosario Scoleri, Carmelo e Pietro Tallarida.

Le condanne:
1. Sposato Carmelo 15 anni (richiesta 18 anni)
2. Rettura Domenico 14 anni (richiesta 18 anni)
3. Fedele Rocco 6 anni (richiesta 16 anni)
4. Monterosso Giacomo 5 anni (richiesta 16 anni)
5. Rettura Antonio 5 anni (richiesta 16 anni)
6. Sposato Francesco Domen. 13 anni (richiesta 12 anni)
7. Scariato Sandro 12 anni (richiesta 13 anni)
8. Scarfò Giuseppe 4 anni (richiesta 15 anni e 2 mesi)
9. Condello Giuseppe 4 anni (richiesta 15 anni e 2 mesi)
10. Caruso Enrico 4 anni (richiesta 4 anni e 6 mesi)
11. Hanganu Elena 3 anni e 3 mesi (richiesta 6 anni e 6 mesi)
12. Conforti Francesco 1 anno e sei mesi (richiesta 4 anni)
13. Conforti Luigi 1 anno e sei mesi (richiesta 4 anni)

Prescrizione:
1. Del Conte Giovanni
2. Sposato Vincenza
3. Sposato Veronica
4. Cutrì Martino

Assolti:
1. Ammendola Francesco (richiesta 12 anni)
2. Scariato Pasquale (richiesta 12 anni)
3. Scoleri Domenico (richiesta 12 anni)
4. Scoleri Rosario (richiesta 12 anni)
5. Surace Giovanni Vincenzo (richiesta 6 anni e 6 mesi)
6. Scarfò Concetta
7. Fazzalari Filippo (richiesta 12 anni),
8. Del Conte Giovanni (richiesta 4 anni)
9. Tallarida Carmelo (richiesta 15 anni)
10. Tallarida Pietro (richiesta 15 anni)
11. Condrò Fabio
12. Condrò Natale Vittorio
13. Sorrentino Giuseppe (richiesta 4 anni)
14. Stumpo Franco (assoluzione)
15. Sposato Francesco (richiesta 6 anni e 6 mesi)

Beni Confiscati
Ditta “Conglomerati cementizi di Scarfò Giuseppe”
Ditta “Edil Costruzioni di Sposato Francesco e Domenico”
Ditta “Eurosposati Trasporti Srl”
Ditta Car.Spo Costruzioni edili e immobiliare Srl”

Aziende dissequestrate
Società “Agripower”, “Agrienergia”
“Il Fiore dei sapori di Del Conte Giovanni & C Sas”

Collegio difensivo
Ammendola Francesco difeso dagli avvocati Antonino Napoli e Guido Contestabile, Caruso Enrico difeso dall’avv. Glenda Prochilo, Condello Giuseppe difeso dall’avv. Antonio Romeo, Condrò Fabio difeso dall’avv. Alfredo Giovinazzo, Condrò Natale Vittorio difeso dall’avv. Salvatore Pupo, Conforti Luigi e Conforti Francesco difesi dagli avvocati Luigi Morrone e Armando Veneto, Cutrì Martino difeso dagli avvocati Andrea Alvaro e Antonio Romeo, Del Conte Giovanni difeso dall’avv. Guido Contestabile, Fazzalari Filippo difeso dall’avv. Antonino Napoli, Fedele Rocco difeso dagli avv.ti Alessandro Gamberini e Antonino Napoli, Hanganu Elena difesa dall’avv. Renata Zito.

Monterosso Giacomo difeso dagli avv.ti Davide Vigna e Guido Contestabile, Rettura Antonio difeso dagli avv.ti Antonino Napoli e Alessandro Gamberini, Rettura Domenico difeso dagli avv.ti Antonino Napoli e Alessandro Gamberini, Scarfò Concetta difesa dall’avv. Gerardina Riolo, Scarfò Giuseppe difeso dall’avv. Antonio Romeo, Scariato Pasquale difeso dall’avv. Antonio Romeo, Scariato Sandro difeso dall’avv. Antonio Romeo, Sorrentino Giuseppe difeso dall’avv. Matteo Brunetti, Sposato Carmelo difeso dagli avv.ti Antonio Romeo e Guido Contestabile, Sposato Francesco Domenico difeso dagli avv.ti Antonio Romeo e Guido Contestabile.

Sposato Giovanni difeso dall’avv. Guido Contestabile, Sposato Veronica difeso dall’avv. Antonio Romeo, Sposato Vincenza difesa dall’avv. Guido Contestabile, Stumpo Franco difeso difeso dall’avv. Antonio Romeo, Surace Giovanni Vincenzo difeso dall’avv. Nadia Spataro, Tallarida Carmelo difeso difeso dagli avv.ti Antonino Napoli e Giuseppe Milicia, Tallarida Pietro difeso dagli avv.ti Antonino Napoli e Giuseppe Milicia

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top