L’omaggio

A San Ferdinando anche una statua ricorda il bracciante africano Soumaila Sacko ucciso per una lamiera

VIDEO | Una due giorni molto intensa per omaggiare il maliano ospite della baraccopoli ucciso a San Calogero: ospite d'onore l'artista Nelson Carrillo, autore della scultura posta sul lungomare   

257
di A. P.
30 gennaio 2022
19:30

San Ferdinando, il paese tristemente noto per la tendopoli dei migranti più grande d’Italia, ha ricordato Soumaila Sackò installando un monumento a lui dedicato sul lungomare cittadino. L’iniziativa, volta a proporre l’immagine dell’accoglienza in opposizione al sito disumano dove viveva il bracciante maliano ucciso 3 anni a San Calogero, si inserisce in una 2 giorni voluta dal comune guidato dal sindaco Andrea Tripodi.

 


La manifestazione, chiamata “L’altra faccia” – ideata dall’artista e performer Chiara Scolastica Mosciatti – ha visto alternarsi mostre, concerti, dibattiti con numerosi ospiti arrivati per omaggiare il sindacalista dell’Usb. Tra questi il cantante Baba Sissoko e gli artisti Mohamed Ba e Nelson Carrillo, quest’ultimo autore del monumento posto sulla rotonda centrale del lungomare. Molto toccante la scopertura della statua in bronzo, da parte dei sindaci di San Ferdinando e Camini – l’altro paese coinvolto nell’iniziativa - con il sottofondo delle musiche africane composte in onore di Sackò.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top