Urne aperte

Elezioni regionali Calabria, affluenza bassa: oltre 10 punti sotto al dato nazionale - LIVE

Urne aperte da ieri per eleggere il nuovo governatore e per il rinnovo del Consiglio regionale. LaC seguirà in diretta lo scrutinio che inizierà oggi lunedì 4 ottobre dalle ore 15

15
di Redazione
4 ottobre 2021
00:04

Partite le operazioni di voto in Calabria per le elezioni regionali. Urne aperte per eleggere il nuovo governatore e per il rinnovo del Consiglio regionale. Si è votato ieri fino alle ore 23 e oggi si torna a votare dalle ore 7 alle ore 15.

Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi, alle ore 15 di oggi, lunedì 4 ottobre. Il nostro network seguirà in diretta su LaC Tv lo scrutinio con una lunga maratona condotta da Pietro Comito e Francesca Lagoteta


In Calabria gli aventi diritto al voto sono 1.890.776 di cui 925.615 uomini e 965.161 donne. Le sezioni in cui si vota sono 2.421.

I candidati alla presidenza della Regione Calabria

Sono Amalia Bruni, Luigi De Magistris, Roberto Occhiuto e Mario Oliverio i quattro candidati per la presidenza alle elezioni regionali della Calabria. A meno di due anni dal voto del 26 gennaio 2020 che ha visto trionfare la coalizione di centrodestra guidata da Jole Santelli, la Calabria, causa prematura scomparsa della presidente eletta, deceduta il 15 ottobre 2020, torna al voto per il rinnovo del Consiglio regionale.

Elezioni comunali Calabria: tutti gli aggiornamenti

3 ottobre

Ore 23.55 - Elezioni Calabria, l'affluenza alle 23

Si sono chiusi alle 23 i seggi elettorali per la tornata amministrativa e riapriranno domattina, 4 ottobre, alle 7 fino alle ore 15. Alla chiusura dei seggi, nella prima giornata di voto per le regionali in Calabria, l'affluenza è stata del 30,87% degli aventi diritto. Nel gennaio 2020, alla stessa ora, aveva votato il 44,43% ma in quella occasione si trattava del dato definitivo visto che si votava in un solo giorno. La provincia in cui si è votato di più si conferma quella di Catanzaro.

Affluenza provincia per provincia

  • Affluenza in provincia di Catanzaro: 33,39
  • Affluenza in provincia di Cosenza: 31,04%
  • Affluenza in provincia di Crotone: 27,16%
  • Affluenza in provincia di Reggio Calabria: 31,04%
  • Affluenza in provincia di Vibo Valentia: 27,89%

Ore 19.40 - Elezioni Calabria, l'affluenza alle 19

Alle ore 19 è andato a votare il 22,66% degli aventi diritto. Un anno fa, a gennaio 2020 - ma ricordiamo che allora si votava in un solo giorno - la percentuale era stata del 35,53%.

Affluenza provincia per provincia

  • Affluenza in provincia di Catanzaro: 24,96%
  • Affluenza in provincia di Cosenza: 22,86 %
  • Affluenza in provincia di Crotone: 20,08 %
  • Affluenza in provincia di Reggio Calabria: 22,36 %
  • Affluenza in provincia di Vibo Valentia: 20,38%

Ore 18:10 - Franz Caruso querela Tansi

Le operazioni di voto a Cosenza vengono scosse dalle intenzioni di Franz Caruso di denunciare, domani mattina, il geologo Carlo Tansi, candidato sia al Comune di Cosenza sia alle Regionali nella lista Tesoro Calabria.

Ore 17:15 - La denuncia della Granato: «Matite cancellabili nei seggi»

È partita una richiesta di accertamento sulle matite utilizzate in tutti i seggi elettorali in Calabria. Ad inoltrarla la senatrice Bianca Laura Granato (L'Alternativa c'è), che l'ha inoltrata ai prefetti calabresi ed alla Legione Carabinieri Calabria: «Ho ricevuto segnalazioni da parte di alcuni cittadini che evidenziano come la matita con la quale stavano votando fosse una normale matita cancellabile. In alcuni casi la circostanza è stata evidenziata al presidente del seggio».

Elezioni regionali Calabria: l’affluenza alle ore 12

Affluenza in calo alle elezioni regionali in Calabria. Alle ore 12 è andato a votare il 7,41% degli aventi diritto. Un anno fa, a gennaio 2020 - ma allora si votava in un solo giorno - la percentuale era stata del 10,50%.

Provincia per provincia

  • Affluenza in provincia di Catanzaro: 8,45 %
  • Affluenza in provincia di Cosenza: 7,69 %
  • Affluenza in provincia di Crotone: 6,73 %
  • Affluenza in provincia di Reggio Calabria: 6,93 %
  • Affluenza in provincia di Vibo Valentia: 6,22 %

Elezioni regionali Calabria: hanno votato i 4 candidati alla presidenza

Roberto Occhiuto

Roberto Occhiuto ha votato questa mattina nella sezione numero 74 di Cosenza, allestita nella scuola Corrado Alvaro di Via Martorelli. Si è presentato poco dopo mezzogiorno, accompagnato dalla figlia Angelica, appena maggiorenne e chiamata per la prima volta nella sua vita ad esercitare il diritto di voto.

Oltre ad esprimere la preferenza per le regionali, il candidato alla presidenza del centrodestra ha votato pure per le amministrative in corso nella città bruzia, unico capoluogo di provincia calabrese nel quale i cittadini devono eleggere il nuovo sindaco.

Amalia Bruni

Ha votato poco dopo le dodici nella sezione 66 della sua Lamezia Terme la candidata della coalizione del centrosinistra Amalia Bruni. «Ho sempre votato qui», ha detto sorridente raggiungendo la cabina con scheda e matita in mano. Poi, poco prima di imbucare la tessera, ha detto ad un fotografo sorridendo: «Immortala, è un momento importante».  

Luigi de Magistris

Luigi de Magistris ha votato insieme alla moglie a Napoli per le elezioni amministrative in una delle sezioni del quartiere Vomero. Subito dopo è partito per la Calabria dove seguirà le votazioni e le procedure di spoglio che inzieranno domani pomeriggio dopo le 15, quando chiuderanno i seggi.

Mario Oliverio

Mario Oliverio ha votato questa mattina alle ore 12 nella sezione numero 13 di San Giovanni in Fiore, allestita nella scuola Dante Alighieri. È arrivato al seggio elettorale insieme ai suoi amici sostenitori che lo hanno atteso all’esterno per un veloce scambio di saluti. 

La sfida tra Bruni, Occhiuto, de Magistris e Oliverio

In quattro in corsa per queste elezioni. Amalia Bruni è appoggiata da una coalizione formata da Pd, M5s, Tesoro Calabria, Partito animalista, Europa Verde, Socialisti, e Bruni presidente. Per la coalizione di centrodestra invece il candidato presidente è Roberto Occhiuto (Forza Italia) sostenuto dalle liste: Fi, Fdi, Lega, Udc, Cambiamo con Toti, Noi Con L'Italia e Coraggio Italia. Luigi De Magistris concorre con una coalizione civica che ha sei liste: De Magistris Presidente, DeMa, Uniti con de Magistris, Per la Calabria con de Magistris, Calabria resistente e solidale, un'altra Calabria è possibile. Mario Oliverio sarà sostenuto invece da una sola lista.

Elezioni regionali Calabria: come si vota e la legge elettorale

La legge elettorale è disciplinata dalla legge regionale 1 del 7 febbraio 2005, con successive modificazioni di cui da ultimo quelle derivanti dalla legge 17 del 19 novembre 2020 sull’introduzione delle misure di riequilibrio di genere. Il numero dei consiglieri da eleggere è pari a 29 a cui andranno aggiunti il presidente della Regione eletto e, a seguito della sentenza della Corte costituzionale 243/2016, anche il candidato presidente perdente arrivato secondo nella competizione elettorale.

Elezioni regionali Calabria: soglie di sbarramento

Risulta eletto il candidato presidente che ha ottenuto il maggior numero di voti validi. Sono ammesse alla ripartizione dei seggi le singole liste che superano il 4% dei voti validi e le coalizioni di liste che superano l’8%. Due terzi dei seggi saranno ripartiti con metodo proporzionale nelle 3 circoscrizioni previste: Calabria Nord, che ricomprende la provincia di Cosenza e prevede 9 seggi “proporzionali”; Calabria Centro, che ricomprende le province di Vibo Valentia, Catanzaro e Crotone e prevede 8 seggi; Calabria Sud, che ricomprende la provincia di Reggio Calabria e prevede 7 seggi.

Un terzo dei seggi sono assegnati con metodo maggioritario alle liste che appoggiano il presidente eletto qualora queste non raggiungano il 50% dei seggi (ovvero 15 su 30) nel riparto proporzionale. Altrimenti, se la coalizione raggiunge o supera il 50% dei seggi, è previsto un “premio di maggioranza” dimezzato di 3 seggi. Qualora la coalizione vincente non raggiunga i 16 seggi (il 55%) perfino dopo l’assegnazione del premio intero, è prevista l’attribuzione di questi seggi aggiuntivi togliendoli da quelli attribuiti alle liste di opposizione.

Elezioni regionali Calabria: doppia preferenza e quote di genere

Per la prima volta anche alle elezioni regionali della Calabria si voterà con delle accortezze atte a promuovere il riequilibrio di genere a Palazzo Campanella. Parliamo della doppia preferenza di genere, ossia la facoltà per l’elettore di esprimere due preferenze. Qualora l’elettore decida di esprimere preferenze e di esprimerne due nell’ambito della medesima lista prescelta, le due preferenze devono corrispondere a candidati di genere differente, pena l’annullamento della sola seconda preferenza. Saranno presenti anche le “quote di genere” nelle liste elettorali, ossia l’obbligo, a pena di inammissibilità della lista stessa, di avere almeno 40% di candidati di genere differente, per non vederne sottorappresentato nessuno.

Elezioni regionali Calabria: non c’è il voto disgiunto

La votazione per l’elezione del presidente della Regione e per l’elezione del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda. La scheda riporta nome e cognome dei candidati alla carica di presidente, nonché i contrassegni delle liste (o della lista singola) che lo appoggiano, affiancati da due righe per esprimere gli eventuali voti di preferenza.

L’elettore può votare solo per un candidato presidente, barrando l’apposito riquadro; per un candidato presidente e una lista collegata oppure per una sola lista collegata, sempre facendo una X sull’apposito riquadro.

In quest’ultima ipotesi, il voto si intende espresso anche a favore del candidato alla carica di presidente della Regione con la stessa collegato. Non è previsto il voto disgiunto, vale a dire non si può votare per un candidato governatore e per una lista che appoggia un altro candidato governatore.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top