Grandi ospedali di Piana e Sibaritide, Santelli al Governo: «Subito la nomina di due commissari»

La presidente della Giunta scrive una lettera al premier Conte e ai ministri De Micheli e Speranza. Chieste misure straordinarie per realizzare gli interventi infrastrutturali. «La pazienza dei calabresi è esaurita». Stessa posizione per Mangialavori e Guccione

18
di Redazione
21 settembre 2020
14:36
Jole Santelli
Jole Santelli

«Ho inviato una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai ministri dei Trasporti Paola De Micheli e della Salute Roberto Speranza, per sollecitare la nomina dei commissari (ai sensi dall’articolo 4, comma 1, del decreto legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito con modificazione dalla legge 14 giugno 2019, n. 55) per la realizzazione dei nuovi ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro la cui importanza è stata resa ancora più fondamentale dall’emergenza Covid-19». È quanto afferma la governatrice Jole Santelli.

 

«Proprio l’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione del virus Covid-19 – aggiunge – rende ancora più urgente intervenire con misure straordinarie per assicurare la celere realizzazione di interventi infrastrutturali di importanza strategica per la salute dei cittadini della regione Calabria. Abbiamo bisogno di regole e poteri speciali per poter realizzare in tempi immediati questi interventi infrastrutturali; la pazienza che i cittadini calabresi hanno dimostrato in tutti questi anni è, infatti, ormai esaurita».

 

«La nomina di un commissario per ognuna di queste opere – conclude Santelli – consentirebbe di procedere, da subito, con i lavori già approvati e finanziati e di cui il territorio calabrese ha grandissimo bisogna, ormai da troppi anni».

Mangialavori: «Governo agisca subito»

«Bene ha fatto la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, a chiedere l'invio di due commissari per la realizzazione dei nuovi ospedali della Piana di Gioia Tauro e della Sibaritide. Il tempo delle chiacchiere è davvero finito: il Governo Conte deve agire subito e dimostrare la chiara volontà di portare a termine due opere di importanza strategica per la Calabria e il Sud Italia».

Così il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori.

 

«I calabresi – prosegue il parlamentare – sono stanchi delle promesse e dei continui rinvii. I nuovi ospedali sono infrastrutture fondamentali il cui iter realizzativo continua a incontrare ostacoli e rallentamenti del tutto inaccettabili. La governatrice Santelli ha perciò opportunamente messo il premier e i ministri interessati davanti alle loro responsabilità, affinché possano decretare la fine di un immobilismo del quale i cittadini hanno piene le tasche».

 

Guccione: «Bene Santelli»

«Finalmente la presidente della Regione, Jole Santelli, si è resa conto che bisognava fare qualcosa per la salute dei cittadini, mettendo da parte le diatribe politiche e accelerando sulla realizzazione delle nuove strutture ospedaliere. Bene ha fatto, dunque, a chiedere al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai ministri Paola De Micheli e Roberto Speranza, la nomina dei commissari per la costruzione degli ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro».

Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd Carlo Guccione.

 

«Cosa – prosegue – che avevamo già sollecitato anche all'interno di un'interrogazione dello scorso 11 maggio 2020, indirizzata al presidente della Giunta, a firma dei consiglieri del gruppo Pd, chiedendo di adottare strumenti eccezionale per sbloccare le tante opere finanziate da anni e non ancora realizzate. Non potevamo far finta di nulla considerando che circa mezzo miliardo di euro, disponibile per la realizzazione dei nuovi ospedali, è inutilizzato da decenni. Dalla stipula dell'Accordo di programma tra Regione e Ministero sono trascorsi tredici anni e ancora non si è riusciti a realizzare queste opere, oggi più che mai importanti considerando le criticità messe in risalto dall'emergenza Covid-19, per migliorare la qualità dell'offerta sanitaria, ospedaliera e territoriale calabrese».

 

«Nell'interrogazione – aggiunge – facevamo anche riferimento alla necessità di recuperare i ritardi che si sono registrati in questi anni attraverso la nascita di un istituto in grado di semplificare e sburocratizzare l'iter teso a imprimere un'accelerazione delle attività utili ad avviare i cantieri, così come è stato fatto ad esempio per la ricostruzione del Ponte di Genova. Dunque, ben venga la richiesta di nominare dei commissari per i nuovi ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro. Aumenterebbero innanzitutto i posti letto, considerando che la Calabria si piazza all'ultimo posto in classifica con 1,95 posti letto ogni mille abitanti. Il nuovo ospedale della Sibaritide prevede una dotazione di 330 posti letto (Do, Dh, Ds) oltre a 46 posti letto tecnici per un totale di 376 posti letto, a fronte degli attuali 223 posti letto, con un impegno finanziario di spesa pari a euro 143.921.997,42. Il nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro prevede una struttura sanitaria con 314 posti letto (Do, Dh, Ds) oltre a 38 posti letto tecnici per un totale di 352 posti letto, con un impegno finanziario di spesa pari a euro 150.133.542,61».

 

«La realizzazione di questi nuovi presidi ospedalieri – conclude Guccione – darebbe la possibilità di fare un grande salto di qualità, non solo per gli investimenti attuati nell'edilizia sanitaria ma anche per l'ammodernamento tecnologico del sistema sanitario calabrese».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio