Sanita’

Chirurgia ortopedica, l’intelligenza robotica per la prima volta in Calabria alla clinica Madonnina

Un macchinario rivoluzionario che permette di personalizzare al massimo le protesi per i pazienti. Il primario Misiti: «Un aiuto in più per medici e pazienti»

1
di Alessia Principe
8 novembre 2021
23:30
I sanitari in sala operatoria
I sanitari in sala operatoria

L’intelligenza robotica applicata alla chirurgia ortopedica. Da oggi, anche in Calabria, a Cosenza, sarà possibile per i pazienti affidarsi a un macchinario rivoluzionario, in dotazione a poche strutture sanitarie in Italia. Un sistema all’avanguardia, approdato nella nostra regione alla clinica “La Madonnina”.

Questa mattina, sotto la supervisione del primario Carmelo Massimo Misiti (foto in basso) che ha guidato la sua equipe, sono stati effettuati i primi interventi su un gruppo di pazienti scelti. Grazie all’Omnibotix, così si chiama il macchinario, è possibile adattare perfettamente le protesi all’ossatura garantendo una ripresa veloce e meno dolorosa.


«Si tratta di un intervento effettuato con l’assistenza di un computer – spiega il primario - che consente di creare protesi al ginocchio garantendo una minima perdita ematica e un’assoluta corrispondenza tra l’impianto protesico e l’osso del paziente».

Una tecnologia innovativa che si affida non solo all’occhio esperto dei medici chirurghi ma anche dei sofisticati sistemi computerizzati che in Calabria entrano così dalla porta principale.

«L’intervento dura un quarto d’ora in più rispetto a quello tradizionale, i tempi di ripresa sono maggiori e meno dolorosi, inoltre si riscontra un’ottima ripresa funzionale e una migliore esecuzione dei tagli» conclude il primario.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top