Soverato, ripartono i grandi eventi con l'omaggio a Rossini

VIDEO | Musica di nuovo protagonista dopo lo stop forzato a causa del coronavirus. In scena nel cortile dell'Istituto Salesiano il galà lirico-sinfonico con l'orchestra del teatro Cilea di Reggio Calabria

36
di Redazione
3 agosto 2020
15:38

A Soverato la grande musica è di nuovo protagonista con il "Galà lirico sinfonico omaggio a Rossini", patrocinato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Alecci. Uno spettacolo intenso, un omaggio al compositore pesarese ma anche un ricordo al pianista Ezio Bosso e al maestro Ennio Morricone, genio delle colonne sonore, che dopo un forzato rinvio a causa della pandemia, è finalmente andato in scena nel cortile dell’Istituto Salesiano della città, su iniziativa del soprano calabrese Eleonora Pisano, direttore artistico dell’evento nato per far riscoprire in modo originale e piacevole la musica classica e naturale prosecuzione del progetto "Concerto d’inverno" andato in scena con successo a febbraio 2019 al teatro comunale di Soverato: «Il fine è quello di portare la musica nel cuore di ognuno e di poter creare un progetto che vada avanti, che si rinnovi e  che possa trasmettere a tutti tante emozioni. Ho visto anche tanti bambini incuriositi e questa credo sia stata la più bella risposta di stasera. Ritrovarsi di fronte al pubblico dopo tanti mesi di silenzio, con tutti i colleghi, gli amici di una vita, l’orchestra riunita, è stata un’emozione fortissima – ha aggiunto la Pisano -. È stato come cantare e suonare per la prima volta».

Avvicinare il pubblico alla musica classica

Sul palco anche il mezzosoprano Marjla  Jokovic, il basso Alessandro Tirotta, il violino solista Pasquale Faucitano in un intenso omaggio al più grande compositore di tutti i tempi, Beethoven in occasione del 250mo anniversario della nascita. L’orchestra del teatro Cilea di Reggio Calabria è stata diretta dal maestro soveratese di fama internazionale Vito Cristofaro, vicedirettore del Teatro di Stato di Oldenburg in Germania che riparte dalla sua città con la stagione concertistica: «suonare è sempre una grande emozione ma farlo davanti ai propri concittadini, familiari, amici e genitori è stato ancora più bello – ha sottolineato l’artista -. Penso che il pubblico debba essere sempre più sensibilizzato a questo tipo di spettacoli e operazioni culturali come quella di questa sera sono un ottimo mezzo per avvicinare più persone possibili alla musica classica».

L'omaggio all'Italia

La serata, presentata dalla giornalista Rossella Galati, si è aperta con un commosso Inno di Mameli accompagnato dalla sfilata del tricolore portato dai volontari delle associazioni Edelweiss, Corpo Italiano Soccorso Ordine di Malta, Chilipeppers Team, e dal dottore Pino Pipicelli del pronto soccorso della città ionica, in rappresentanza di tutte quelle figure che in questi mesi hanno combattuto in prima linea contro un nemico invisibile e per ricordare le vittime della pandemia. Un successo  dunque reso possibile grazie alla fattiva collaborazione di diversi professionisti e partners locali, tra tutti la musicista Isabella Gallo, in qualità di collaboratore artistico, Giuseppe Chiaravalloti per l’area marketing e comunicazione, Emanuela Vitale e Imma Lazzaro di SoChic Event, Pino Procopio di Protek Servizi, Aver Garden, la musicista Francesca Procopio, il consigliere delegato al turismo e spettacolo Emanuele Amoruso, il musicista Luigi Tedesco, la Check Sound dei fratelli Paparo, il direttore e il preside dell’Istituto Salesiano don Mimmo Madonna e don Antonio Tolotta.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio