Sequestrata maxi discarica abusiva a Cosenza, sei denunce: il video

I cumuli di rifiuti venivano scaricati tra Via Sprovieri e Via Lupia. Sigilli anche a due autocarri. Denunciati quattro imprenditori e i due gestori abusivi della discarica

13
di Salvatore Bruno
2 gennaio 2020
11:18

Scoperta e denunciata una maxi discarica abusiva a Cosenza, tra Via Giovan Battista Lupia e Via Fratelli Sprovieri, situata in un'area confinante ad est con il fiume Crati e ad ovest con Via Popilia. L'operazione è stata condotta dai militari della locale stazione carabinieri forestali con il supporto logistico operativo del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del capoluogo bruzio e delle stazioni forestali di Spezzano della Sila, San Pietro in Guarano e Montalto Uffugo.

Sei persone denunciate

Nel decreto di sequestro preventivo, emesso dal Gip del Tribunale di Cosenza, si è proceduto anche al sequestro di due autocarri ed alla denuncia di sei persone, due per attività di gestione non autorizzata di rifiuti e quattro, titolari di impresa, per deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti speciali. In particolare, i quattro imprenditori, il titolare di una palestra, una parrucchiera, un imprenditore edile ed il titolare di un'attività commerciale, anzichè differenziare correttamente i riifiuti, si affidavano per il loro smaltimento, agli altri due soggetti denunciati.

Cinquemila metri quadri di rifiuti

La zona sottoposta a sequestro, si estende su un'area di circa cinquemila metri quadrati in cui sorgono cumuli di rifiuti speciali di varia ed eterogenea natura. In particolare si tratta di scarti di attività edile, parti di veicoli, rifiuti ingombranti, rifiuti elettrici ed elettronici ed altri rifiuti speciali riconducibili ad attività di impresa.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio