Catanzaro, crepe nelle pareti e cedimenti: i residenti lanciano l'allarme

Il rione Sant'Antonio è a forte rischio idrogeologico. Alcuni caseggiati sono stati danneggiati dal riversamento delle acque e dagli spostamenti del terreno

3
di Luana  Costa
3 luglio 2018
22:19

L'acqua in alcuni quartieri catanzaresi fa ancora paura. Erode fondamenta, devia le condotte per la canalizzazione delle acque reflue e provoca preoccupanti spaccature nelle pareti degli edifici. Siamo nel rione Sant'Antonio, uno di quelli classificati ad alto rischio idrogeologico. Qui il terreno si sposta e passo dopo passo provoca danni e paura negli abitanti.

 

Non solo solo i forti temporali che si riversano sui caseggiati, costruiti al di sotto del piano viario, a distruggere e a corrodere ma a far temere per la stabilità degli edifici sono le acque reflue che svolgono la loro azione nel sottosuolo.

 

Ma quello delle acque rche periodicamente trovano sfogo nel quartiere diventa anche un problema di ordine sanitario quando i tombini tracimano creando veri e propri fiumi di acqua mista a fogna.

 

Luana Costa

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio