Crotone, le associazioni puliscono parco Tellini: «Restituiamo un luogo storico alla città»

L’area era già stata oggetto di intervento da parte di Comune e Akrea, ma in vista di una iniziativa che si terrà domani, Io Resto e Aipd hanno voluto dare il loro contributo

di Francesca Caiazzo
23 ottobre 2021
21:24

La Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down è trascorsa da qualche giorno, ma a Crotone si è inteso celebrarla anche questo weekend. L’associazione Io Resto e la sezione crotonese dell’Aipd, con il patrocinio del Comune, hanno infatti promosso due iniziative «finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla cultura della diversità, sulle reali capacità delle persone con trisomia 21, a sostegno delle loro famiglie, per diffondere un messaggio di positività e fiducia nel futuro».

Parco Tellini tirato a lucido

Questa mattina, numerosi volontari, anche giovanissimi, si sono ritrovati allo storico e centralissimo parco di via Tellini, che sorge a ridosso della cinta muraria del castello Carlo V. Obiettivo: ripulire l’area verde e “riappropriarsi” di un luogo per fin troppo tempo abbandonato e restituirlo alla città. Nei giorni scorsi, in realtà, l’ente, in collaborazione con Akrea, aveva avviato un prima pulizia del parco, anche in vista della seconda iniziativa organizzata dalle due associazioni per domenica 24 ottobre. Sarà proprio parco Tellini, infatti, a ospitare laboratori creativi, iniziative sportive, musica e giochi.


«Abbiamo pensato che questo luogo fosse l’ideale per ricongiungere tante persone, per far ritrovare le famiglie e i bambini. Insomma, ci riappropriamo di un posto che per troppo tempo è stato al buio e che potrebbe invece essere cruciale per questa zona», commenta, la presidente dell’Associazione italiana persone down di Crotone, Alessia Sisca.
«Utilizzare un parco significa proprio dare vita a un luogo, per questo è importante sensibilizzare la cittadinanza a rendersi parte attiva, naturalmente con tutto quello può fare un cittadino: coadiuvare l’amministrazione e non sostituirsi ad essa, per fare in modo che la nostra città e i nostri luoghi possano raccontare la loro storia, fare la differenza e attrarre non solo i turisti, ma anche le eccellenze e i nostri concittadini, che per svariati motivi hanno deciso o sono stati costretti ad andare via da Crotone» spiega Giovanni Pitingolo, presidente di Io Resto.

Verso il bando per la gestione

Un’area verde e molto suggestiva, parco Tellini, che necessita però di ulteriori interventi di manutenzione: «È uno dei luoghi più belli della nostra città e – aggiunge il sindaco, Vincenzo Voce - come tutti gli spazi pubblici dovrà essere assegnato attraverso bando pubblico a qualcuno che se ne prenda cura. Questi segnali però sono importantissimi perché vedere questi ragazzi che svolgono questa attività in maniera davvero spontanea è davvero bello e deve essere d’esempio per tutti anche per rispettare questi luoghi».

Il sindaco ricorda infine che la cinta muraria del castello, a ridosso del quale sorge il parco, «sarà oggetto di interventi grazie al progetto Antica Kroton: dopo i lavori sulla strada che collegherà Crotone con Capo Colonna, questo sarà l’intervento più importante, per mettere in sicurezza questa importante opera della città di Crotone».

A fine mattinata, i volontari hanno raccolto più di 30 sacchi di rifiuti, soprattutto sterpaglie ma anche vetro, plastica e addirittura qualche siringa, già ritirati da un mezzo di Akrea, che provvederà allo smaltimento.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top