Emergenza rifiuti, i sindaci del Crotonese non mollano: l'esito della riunione in Regione

Gli amministratori sono decisi a impedire il conferimento da altre province nella discarica di Columbra. Venerdì prosegue la mobilitazione davanti all'impianto

1
di Francesca Caiazzo
15 luglio 2021
18:57

Crotone non accoglierà i rifiuti provenienti dalle altre province. Lo ha ribadito la delegazione dei sindaci del Crotonese che questo pomeriggio ha partecipato alla riunione degli Ato della Calabria convocata alla Cittadella. Un incontro tecnico per la ripartizione delle quote dei conferimenti, a seguito della discussa ordinanza regionale, firmata ieri sera dal presidente facente funzioni della Calabria, Nino Spirlì - e difesa dall'assessore regionale all'ambiente Sergio De Caprio - con cui si stabilisce lo smaltimento degli scarti prodotti dagli impianti regionali nella discarica di Columbra a Crotone. Un provvedimento che ha scatenato l’ira del sindaco della città pitgorica, Vincenzo Voce, che ha chiamato a raccolta i primi cittadini dei comuni della provincia, per presidiare il sito gestito dal gruppo Sovreco e impedire il conferimento dei rifiuti provenienti dalle altre province calabresi.

«Possono fare tutte le ripartizioni che vogliono, ma qui non conferisce nessuno. Non si può decidere di far conferire l’intera Calabria sul nostro territorio senza aver con il territorio alcun tipo di interlocuzione preventiva e nessuna condivisone. Non siamo disposti a subire questo tipo di atteggiamento e faremo sentire forte la nostra voce» ci ha detto il sindaco di Cirò Marina, Sergio Ferrari, di ritorno da Catanzaro.


Nel corso dell’incontro di oggi pomeriggio, i sindaci del Crotonese hanno, dunque, manifestato tutta la loro contrarietà verso l'ordinanza regionale, annunciando che «la mobilitazione continua e saranno intraprese tutte le azioni possibili a tutela dei diritti del territorio». Intanto, domani mattina alle 10, la Conferenza dei sindaci dell'Ato Crotone si riunirà in via straordinaria proprio davanti alla discarica di Columbra per assumere determinazioni sulla vicenda.

Alla riunione in Cittadella, oltre a Ferrari e Voce, erano presenti anche i sindaci Maria Grazia Vittimberga di Isola di Capo Rizzuto, Antonio Barberio di Scandale, Sergio Bruno di Strongoli e l’assessore comunale di Crotone Sandro Cretella.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top