Emergenza rifiuti, comuni al collasso: i sindaci della Locride bloccano la 106

VIDEO | Sit-in pacifico degli amministratori locali contro il blocco del conferimento: «Situazione inaccettabile»

25
di Ilario  Balì
8 agosto 2020
13:01

Una protesta contro il blocco di conferimento dei rifiuti organici nella Locride. Stamane i primi cittadini del territorio si sono ritrovati in fascia tricolore sulla statale 106 per un sit-in pacifico all’ingresso della strada che conduce all’impianto di San Leo gestito da Ecologia Oggi.

Il mancato ritiro dei rifiuti, protratto per giorni sta generando situazioni di vera e propria emergenza igienico-sanitaria che, se non immediatamente affrontate e risolte, porteranno alla applicazione di ordinanze urgenti che limiteranno lo svolgimento delle attività ricettive in piena stagione estiva.

«Non possiamo accettare più, ed in questo momento in particolare – affermano i sindaci - che difficoltà di conferimento ampiamente conosciute dai competenti organi della Città Metropolitana e della Regione Calabria, si traducano in un divieto per i comuni di raccogliere la frazione organica presso le utenze domestiche e commerciali. Non è più accettabile, e non lo accetteremo più, che difficoltà a valle del sistema di raccolta e trattamento possano essere risolte imponendo a monte la cessazione delle attività ordinarie per il mantenimento non solo di appropriati livelli di decoro urbano, quanto ormai di adeguati livelli di igiene urbana soprattutto in considerazione del particolare momento dovuto alla emergenza Covid-19».

Gli amministratori locali hanno chiesto alla Città Metropolitana di Reggio Calabria e alla Regione Calabria di ricercare nell’immediato soluzioni idonee a superare le criticità già manifestate e che aumenteranno nei prossimi giorni.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio