Eternit e materiale di risulta nel fiume Coriglianeto: sequestrata discarica abusiva nel Cosentino

Sono in corso ulteriori indagini per risalire all'identità dei responsabili. Le attività portate avanti dalla Guardia costiera di Corigliano Rossano

75
di Redazione
19 aprile 2021
11:08

Una discarica abusiva di rifiuti realizzata su un'area di 3 mila metri quadri è stata sequestrata dalla Guardia Costiera Corigliano Rossano, in località Pendino, sull'alveo del torrente Coriglianeto. All'interno della superficie di terreno erano stati depositati materiali di risulta derivanti da lavorazioni edili, eternit e materiale plastico che hanno anche interessato buona parte del torrente Coriglianeto.

 


Il sequestro è stato fatto a carico di ignoti e si indaga per risalire all'identità dei responsabili dell'attività illecita per i quali è previsto il reato di deposito incontrollato di rifiuti. L'area è stata delimitata allo scopo di evitare la prosecuzione dello sversamento illecito di rifiuti e di impedire ulteriori rischi di inquinamento ai danni dell'ambiente.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top