Festa della Madonna a Reggio: il quartiere lo puliscono le famiglie rom

Dopo aver sollecitato interventi per la pulizia alcuni giovani hanno provveduto a raccogliere i rifiuti e conferirli in discarica. Al posto loro uno striscione: «Sono contento di essere zingaro, nomade e rom ma non razzista. La pulizia l’ho fatta per la Madonna di Modena. Più Lavoro»

di G. D.A.
2 maggio 2017
17:05
Reggio Calabria, attività di pulizia
Reggio Calabria, attività di pulizia

«Ero zingaro e ho combattuto la guerra. Ero nomade e ho fatto il servizio militare. Sono rom e voto come le persone normali. Nei documenti c’è scritto che sono italiano ma mi vergogno di esserlo perché non ho un lavoro, una casa dignitosa e mi viene negato ogni diritto. Sono contento di essere zingaro, nomade e rom ma non razzista. La pulizia l’ho fatta per la Madonna di Modena. Più Lavoro!».

 

E’ lo striscione che le famiglie rom, residenti a Reggio Calabria, hanno appeso lungo via Ciccarello, a seguito dell’attività di pulizia portata avanti. Per settimane, riporta una nota dell’associazione “Un Mondo di Mondi”, hanno chiesto la rimozione di una mini discarica situata nei pressi delle loro abitazioni. Non ricevendo adeguate risposte, hanno deciso di smettere di aspettare e di rimboccarsi le maniche, provvedendo alla rimozione dei rifiuti.

 

Lo scorso  febbraio  gli operatori dell’Avr – come specificato nel comunicato del sodalizio reggino - avevano provveduto a rimuovere i rifiuti ingombranti della zona lasciando gli inerti. Su sollecitazione  di alcune famiglie  di etnia rom, il 17 febbraio scorso, l’associazione “Un mondo di mondi” ha chiesto via pec l’intervento del Comune e dell’Avr per rimuovere i rifiuti edili rimasti sulla strada: «Ma la richiesta  accompagnata dalle foto – aggiungono Cristina Delfino e Giacomo Marino del direttivo - non ha avuto alcuna risposta. La montagna di rifiuti è rimasta tale e quale». Per nulla scoraggiati, i componenti dei vari nuclei familiari hanno deciso di prendere in mano la situazione. Un’azione dettata dalla civica coscienza quanto dalla fede. Nei prossimi giorni, infatti, come da tradizione, l’effige della Madonna di Modena passerà in processione anche per quelle strade.

 

«Un gruppo di giovani rom si è quindi organizzato  con gli attrezzi necessari e con un camion e ha provveduto a rimuovere i rifiuti  per conferirli  in discarica.Oggi la strada è pulita.Al  posto dei rifiuti – concludono - rimane uno striscione  lasciato dalle famiglie  che hanno provveduto al lavoro di pulizia. Un messaggio che forse farà riflettere sulla condizione  sociale vissuta negli ultimi decenni dai cittadini di etnia rom».

 

g.d'a.

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio