Dal produttore al consumatore, il mercato Coldiretti nella stazione funicolare di Catanzaro 

VIDEO | Continua la sinergia tra la Coldiretti e l’Azienda per la mobilità cittadina di Catanzaro che hanno allestito un mercato di prodotti locali all’interno della stazione della funicolare. La reazione dei cittadini: «Prezzo conveniente»

55
di Daniela  Amatruda
16 dicembre 2019
16:20

La Coldiretti prosegue nella sua politica del rapporto diretto tra produttori e consumatori. E questa volta lo fa in collaborazione con l’Amc, l’azienda per la mobilità cittadina di Catanzaro. Frutta e verdura freschi, conserve, farine speciali, legumi e formaggi sono stati esposti negli spazi della sala d’attesa della stazione della funicolare, in pieno centro storico. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione “Campagna amica” ha l’obiettivo di offrire una variegata offerta di prodotti locali, seguendo i canoni della stagionalità, della tipicità e in un rapporto sempre più stretto e di massima fiducia con i consumatori. Lo spazio coperto, infatti, non è solo un luogo di compravendita, ma anche di socialità, prossimità, di incontro tra chi produce e consuma. 

Il parere dei consumatori

«Un’idea fantastica – ha detto una signora figlia di contadini – perché abbiamo delle aziende che producono dei prodotti spettacolari». Per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo, «il costo è conveniente - ha detto una signora – rispetto ai supermercati, ma anche quando il prezzo è maggiore preferisco comunque acquistare direttamente dai produttori». Anche un’altra signora è disposta a spendere un po’ di più «perché sono prodotti naturali e fanno bene».

L'appello dei produttori

Oltre ad acquistare eccellenze gastronomiche, il mercato consente anche di ascoltare i racconti di chi si dedica con passione a lavorare e coltivare la terra per offrire prodotti di qualità. «Noi cerchiamo di offrire un prodotto che arriva da un’agricoltura sana – ha spiegato Francesco Costa dell’Azienda agricola “Rosa” – e non da un’agricoltura intensiva che poi alla fine diventa un’industria alimentare. Cerchiamo di dare un prodotto garantito, sano, fresco, genuino e poi cerchiamo di accontentare tutti i clienti con una politica di prezzo equa».

Andrea Lucisano dell’Azienda agricola “Lucisano”, lancia un messaggio ai consumatori: «Perdete qualche minuto in più per leggere le etichette dei prodotti che andate ad acquistare – ha detto – perché oltre alla provenienza, è molto importante comprendere cosa vi è contenuto, per esempio, in un vasetto. Nel caso delle confetture di marmellata, molto spesso il primo ingrediente è lo zucchero in percentuali molto alte, mentre nei prodotti che realizziamo noi il primo ingrediente è la frutta, circa il 70 % di tutto il contenuto».  

Pietro Tomaino, dell'Azienda agricola “Vigne” invita i cittadini a recarsi al mercato perché spesso si trovano prodotti genuini ed esclusivi che non si trovano con facilità in commercio. La sua azienda, per esempio, produce cereali, legumi biologici e farine macinate a pietra (anche farine di legumi): «Abbiamo recuperato – ha detto Tomaino – tanti gusti e tradizioni di una volta». 

Antonio Cosco, invece, rappresenta l’Azienda ortofrutticola del figlio “Fortunato Cosco”: «Al cliente noi garantiamo trasparenza – ha detto – perché i nostri sono prodotti della nostra terra, che raccogliamo noi, non vendiamo roba comprata ai mercati all’ingrosso». 

 

Il 22 dicembre grande festa con “L’Agrinatale”

Il mercato dei produttori, aderenti Campagna Amica insieme a Coldiretti, sono presenti ogni martedì, giovedì e sabato in via Nazionale, 51, nel quartiere lido di Catanzaro. 

Per le festività natalizie, oltre alle consuete giornate, il mercato sarà aperto anche domenica 22 e lunedì 23 dicembre. Per il 22 è prevista una grande festa: “L’Agrinatale” con degustazioni e l’orto didattico per i bambini. 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio