Morta Shira, la lupa del Pollino più vecchia d'Italia (VIDEO)

Dieci anni fa era scesa dai monti e nel rifugio di Castrovillari aveva trovato una nuova casa senza rinunciare alla sua libertà

9 febbraio 2018
13:18

Shira, la lupa del Pollino che con i suoi 18 anni e quattro mesi era la più vecchia d'Italia, testimonial della campagna Aidaa contro l'abbattimento dei lupi, è morta ieri pomeriggio. Shira era stata accolta anni fa nel rifugio di Carlo Buccino a Castrovillari e nelle ultime settimane, quando oramai l'animale non riusciva più a camminare, l'aveva portata in casa ed accudita come una di famiglia.

La lupa era arrivata oltre dieci anni fa nel rifugio direttamente dai monti del Pollino e lì si era fermata, non rinunciando mai però alla sua libertà. «Il video di lei vecchietta che passeggiava lentamente nei viali del rifugio di Carlo – è scritto in una nota dell'Aidaa - aveva fatto il giro del mondo facendola diventare una star del web. Negli ultimi quattro mesi le sue condizioni di salute sono andate via via peggiorando (il video dell'associazione Aidaa) fino a non riuscire più a deambulare. Da qui il ricovero in una clinica veterinaria specializzata e le ultime settimane passate in un giaciglio».

Il video

 I dati della presenza del lupo sulle Alpi

Nel 2015 – riporta l’Ansa - sono stati stimati dagli esperti 23 branchi, di cui 18 in Piemonte, 3 fra Piemonte e Liguria, 1 tra Piemonte e Valle d'Aosta e 1 tra Veneto e Provincia di Trento (Lessinia). Di questi 23 branchi, 4 sono transfrontalieri con la Francia. Ci sarebbero anche 5 coppie e 3 individui solitari (uno in Provincia di Biella, uno in Provincia di Trento-Bolzano, uno in Friuli Venezia Giulia). Assegnando solo il 50% dei 4 branchi transfrontalieri alla popolazione italiana delle Alpi, e assumendo un valore medio di 4-5 lupi per branco, la stima invernale conservativa del numero di lupi della popolazione alpina italiana è di 100-130 individui, che possono salire a circa 150 per tenere conto della componente della popolazione composta da lupi solitari e in dispersione. L'area per il lupo alpino è stimata in 11.900 chilometri quadrati (di cui 7.800 di presenza stabile di branchi e 4.100 di presenza occasionale e individui isolati). Quindi la densità è stimata in 0.8-1 lupo/100 Km2.

 

I lupi sull’Appennino

 La stima della popolazione media è di 1.580 animali, con i valori compresi tra 1.070 e 2.472. La popolazione appenninica si muove su un'area di circa 80.800 chilometri quadrati. Non ci sono dati affidabili sulla mortalità del lupo in Italia, ma gli esperti stimano che a causa dell'uomo - per bracconaggio, bocconi avvelenati e incidenti stradali - sarebbero uccisi fra il 15 e il 20%. Minaccia indiretta sarebbero invece malattie e agenti patogeni, spesso contratti dal contatto con animali domestici scarsamente custoditi, come il cimurro, trasmesso da cani liberi di vagare e non vaccinati.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio